cropped-cropped-CC-11.png
Sito appartenente al Network
Cerca
Close this search box.

Serie A, Scudetto vinto in estate? Non sarebbe certo la prima volta….

La Uefa ha deciso ieri sera che i maggiori campionati italiani, causa Coronavirus si potrebbero chiudere entro il 3 agosto. Ci sono dei precedenti

Che l’epidemia Coronavirus ci stia condizionando dal 21 febbraio la nostra vita, è un dato di fatto. Il mondo dello sport, in particolare del calcio non è da meno. La Uefa, nella riunione in video conferenza (tenutasi ieri sera) ha fissato nel 3 agosto il termine ultimo per la conclusione e relativa assegnazione del titolo, giocando le partite ovviamente a porte chiuse. Assegnazione del titolo di campione alla squadra vincitrice , che come ricordata Calciomercato.com, non sarebbe nuova, ma ovviamente (prima guerra mondiale 1915/1918) lo sarebbe per motivi diversi.

I PRECEDENTI. La prima volta è datata infatti estate 1911, per la precisione giugno, con la Pro Vercelli scudettata dopo aver avuto  la meglio nel doppio confronto di finale con il Vicenza. Nel 1914 accadde anche con il titolo portato a casa dal Casale, grazie alla doppia vittoria nei due incontri di finale contro la Lazio giocati a luglio, pochi giorni prima dello scoppio della Grande Guerra. Dopo quel successo il calcio si fermo per cinque anni. Si ripartì dopo la cessata prima guerra mondiale, esattamente dal 1919, un anno prima della nascita ufficiale del Cagliari (30 maggio 1920). Fu un campionato pazzesco, con ben 88 società iscritte, per un torneo che finì solo il 24 luglio, con un’altra vittoria, dopo quella del 1911, dalla Pro Vercelli il 24 luglio. Col passare degli anni la Federcalcio di allora, iniziò a tagliare i club, ma il massimo campionato termina sempre in estate: il 22 luglio, stagione 1922/23, e il 23 agosto stagione 1924/25, il 23 agosto.

Addirittura il torneo 1923/1924, vide il tricolore assegnarsi a settembre. Intanto la massima serie si divide in due: da una parte la Lega Nord (che nulla ha a che fare con la politica) e quello la Lega Sud. Lo spareggio lo vinse il Genoa: liguri vittoriosi 3-1 in casa e capaci di pareggiare al ritorno a Torre Annunziata. Le cose poi cambiano con l’istituzione (fine anni ’30) del campionato a girone unico che, nel luglio del 1944  vide essere campione di Italia la squadra dei Vigili del fuoco di La Spezia che nel girone finale giocato a Milano ebbero la meglio su Venezia e quel Torino, destinato a diventare Grande. Dopo la seconda guerra mondiale il campionato di Serie A, che nel corso dei decenni successivi passerà dalle 16 squadre alle 18 per arrivare alle 20 di oggi, terminerà sempre tra aprile e maggio. Al momento, su questa stagione, resta un grosso punto interrogativo. Vedremo cosa accadrà giorno dopo giorno.

Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Le scelte dei due tecnici per la sfida di questa sera all'Unipol Domus...
Un turno tutt’altro che banale dopo l’ufficializzazione di cinque italiane nella nuova Super Champions League...
Nonostante la stagione regolare si avvii verso la conclusione, come detto dal mister Pisacane, la...

Dal Network

Il tecnico, prossimo avversario, è profilo gradito per la nuova stagione. Intanto il club...
La Roma ha spiegato le motivazioni per le quali bisognerebbe spostare il recupero della sfida...

Altre notizie

Calcio Casteddu