Resta in contatto

News

Anticipo Serie A. Lazio ancora una volta a colpire nel recupero: Brescia battuto in casa 2-1

Nona vittoria consecutiva per i biancocelesti che passano in rimonta al Rigamonti dopo la rete di Balotelli. La squadra di Inzaghi non molla Inter e Juventus

Ancora una Lazio vincente 2-1 nel finale. Decisiva, in questo caso, la rete di Immobile, che permette ai ragazzi di Inzaghi di ribaltare la partita in casa del Brescia e restare in scia di Juventus e Inter. Sfida del Rigamonti che si accende al 7, sul primo affondo della gara da parte degli ospiti, con la gran palla di Immobile per Caicedo che sigla, ma tutto vano per fuorigioco valutato bene da Manganiello, confermato al Var da Mazzoleni. A fare la contesa è sempre la terza forza del campionato, che al 14’ con Lulic (che manda fuori giri Sabelli) il quale entrato in area fa partire un tiro a giro, che Joronen vede uscire d’un soffio.

BALOTELLI LA SBLOCCA POI IL PAREGGIO SU RIGORE. La squadra di Inzaghi ha il torto di non aver siglato nelle occasioni avute e viene punita dal primo gol davanti ai suoi tifosi dell’attaccante numero 45, bravo a profittare di un grave errore di Luiz Felipe e battere al 18’ (sul perfetto suggerimento di Sabelli) con n preciso sinistro al volo, Strakosha. La mancanza di Luis Alberto in casa biancoceleste si fa sentire, anche se gli ospiti creano ancora, come la girata di testa di Milinkovic-Savic al 26’, che esce di poco sopra la traversa. Gara sospesa dal direttore di gara per cori dalla curva dei tifosi della Lazio contro la mamma di Balotelli, cosa che ha irritato anche Simone Inzaghi. Tornando alla partita, al 36’ Bisoli spazza in angolo la pericolosa conclusione dalla distanza, da parte di Immobile.

Che al 39’ lancia Caicedo con un gran colpo di tacco. Cistana atterra il laziale e Manganiello concede il rigore e ammonisce per la seconda volta il bresciano, che lascia il Brescia in dieci per la parte finale del tempo e per tutta la ripresa. Dal dischetto Immobile non sbaglia e sigla il diciottesimo gol della stagione.  L’espulsione obbliga l’uscita di Torregrossa, che non la prende bene. Tanto nervosismo in campo tra le due squadre, con l’arbitro che fatica a tenere a bada i 21 presenti in campo. Squadre all’intervallo dopo  un minuto di recupero.

IMMOBILE IN PIENO RECUPERO. Nel secondo tempo gara viva con la bella giocata al 7’  di Tonali, che va via a un avversario imbecca Bisoli, il quale ci prova con una conclusione sporca che mette in difficoltà Strakosha, obbligato al salvataggio in angolo. Al 17’ la riposta ospite con il suggerimento di Caicedo per Milinkovic-Savic, che sfiora il 2-1. Cinque minuti dopo Correa fa venire i brividi alla squadra di casa, mentre alla mezz’ora esatta ancora show di Correa, ma trova Joronen, costretto a fronteggiare l’ostacolo di un compagno. Nei lombardi debutta (36’) il giovane Semprini, che prende il posto di Tonali. Il 2-1 arriva, come a Cagliari, nel recupero. A siglarlo è Immobile al 46’ sull’assist di Caicedo, che supera il portiere di casa con un destro preciso.

 

40 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
40 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

(SONDAGGIO) Pereiro, fuoco di paglia o serve fiducia?

Ultimo commento: "Bravo, ma senza "garra"!"

(SONDAGGIO) Cagliari-Sassuolo, ultima spiaggia per Mazzarri?

Ultimo commento: "Non credo che Mazzarri abbia molte colpe, visto che ha trovato una squadra inadeguata e anche impreparata, gli innesti di dicembre hanno portato..."

(SONDAGGIO) Cambio in panchina, giusto esonerare ora Mazzarri?

Ultimo commento: "decisione tardiva ma indispensabile. con Mazzarri la B era sicura , forse adesso c è qualche stimolo in più. Purtroppo è l epilogo di una serie di..."

Mazzarri, i lettori di CalcioCasteddu vogliono finire la stagione con il tecnico

Ultimo commento: "In ogni caso,ce la siamo scappati lo scorso anno, per il rotto della cuffia. La Salernitana, grazie a Nicola, provvidenziale il cambio,Colantuono è..."

(SONDAGGIO) Keita, merita una chance dall’inizio a Udine?

Ultimo commento: "Sii,Keita e Pereiro...un po di panchina per Joao la papera"
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"Bonimba", uno dei più forti attaccanti rossoblu

Roberto Boninsegna

Altro da News