Resta in contatto

Esclusive

ESCLUSIVA – Bagnoli (ag. Pinna): “Serie B adatta per un percorso di crescita”

Abbiamo intervistato in esclusiva per voi Andrea Bagnoli, agente del terzino Simone Pinna e del regista della Primavera Riccardo Ladinetti

Nonostante sia sceso poco in campo, il suo assistito Simone Pinna gode di tanta fiducia da parte del pubblico. Secondo lei a cosa è dovuto questo affetto?
“L’affetto del pubblico è dovuto alla storia di Simone. È partito dal settore giovanile del Cagliari, è andato a Olbia ritagliandosi uno spazio importante ed è arrivato a Cagliari dimostrando di poterci stare. La società rinnovandogli il contratto gli è venuta subito incontro, sia a livello professionale che umano. Ora è giunto il momento di chiedersi se debba fare un percorso di crescita. Io sono convinto di si, per poi tornare ancora una volta a Cagliari con un bagaglio tecnico di partite in Serie B che gli consenta di essere il futuro terzino rossoblù. Ci credo io e ci crede la società”.

Quindi i piani per l’immediato futuro prevedono un prestito in cadetteria?
“Ne abbiamo parlato, ma non c’è ancora una decisione definitiva da parte del Cagliari. Ritengo che riportare un giocatore dopo 16 o 17 partite da titolare in B sia un vantaggio anche per il club. Né io né il giocatore vogliamo andar via da Cagliari, c’è solo da decidere se continuare questa situazione o se riportarlo dopo un percorso di crescita. Le richieste non mancano, però al momento la società Cagliari non è ancora decisa”. (Sul giocatore è in pole position l’Empoli, con Chievo e Venezia sullo sfondo ndr)

E quando ha giocato abbiamo visto un gran potenziale, a molti ricorda l’ex rossoblù Pisano. Concorda con questo paragone?
“Fisicamente sì, ma si può guardare anche a Mario Rui del Napoli, anche se per caratteristiche assomiglia di più a Di Lorenzo. Quando Simone ha giocato ha dimostrato di poterci stare, è un ragazzo da cento partite in Serie C, credo che la società abbia capito la sua crescita. La Serie B penso sia la strada migliore per riportarlo poi a Cagliari in corsa per un posto da titolare”.

Lei assiste anche un altro giovane interessantissimo, Riccardo Ladinetti. Il regista della Primavera sta facendo faville quest’anno con la squadra di Canzi, che futuro può avere?
“Ladinetti è un ragazzo di qualità enorme, si è preso il centrocampo in mano e sta facendo bene. Anche lui sarà d’affidamento per un Cagliari importante”.

Ladinetti resta fino al termine della stagione?
“Si, è un perno della Primavera. Anche se io lo ritengo già pronto per un salto di categoria, per la Serie B lo considero già pronto. Se ne riparlerà a fine stagione, è stato il primo della Primavera ad avere il contratto l’anno scorso a luglio, gode di piena fiducia da parte della società e la sta ricambiando pienamente”.

 

21 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
21 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

SONDAGGIO – Cagliari in B: Giulini deve restare o sarebbe meglio un’altra proprietà?

Ultimo commento: "Esatto. Al posto dei cinesi tipo mister li', allora meglio giulini. Arrivasse un compratore serio allora sarebbe tutt'altro discorso"

Salvezza o meno i lettori di CalcioCasteddu vogliono una nuova guida tecnica

Ultimo commento: "Qui permettimi di rispondere; ma non ti sembra un po da miserabili disperati mettere 3 attaccanti contro una squadra di poveracci che meritano di..."

(SONDAGGIO) Ripartire da Agostini o cambiare ancora?

Ultimo commento: "Agostini ha preso una squadra praticamente condannata alla retrocessione. Ci voleva coraggio. Occorre un drastico cambiamento a partire dal presidente..."

(SONDAGGIO) Pereiro, fuoco di paglia o serve fiducia?

Ultimo commento: "È un giocatore che ogni tanto si sveglia del letargo e regala qualche prodezza, ma sono sicuro che un giocatore come Ragatzu avrebbe dato di più al..."

(SONDAGGIO) Cagliari-Sassuolo, ultima spiaggia per Mazzarri?

Ultimo commento: "Non credo che Mazzarri abbia molte colpe, visto che ha trovato una squadra inadeguata e anche impreparata, gli innesti di dicembre hanno portato..."
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da Esclusive