Resta in contatto

Esclusive

ESCLUSIVA – Bagnoli (ag. Pinna): “Serie B adatta per un percorso di crescita”

Abbiamo intervistato in esclusiva per voi Andrea Bagnoli, agente del terzino Simone Pinna e del regista della Primavera Riccardo Ladinetti

Nonostante sia sceso poco in campo, il suo assistito Simone Pinna gode di tanta fiducia da parte del pubblico. Secondo lei a cosa è dovuto questo affetto?
“L’affetto del pubblico è dovuto alla storia di Simone. È partito dal settore giovanile del Cagliari, è andato a Olbia ritagliandosi uno spazio importante ed è arrivato a Cagliari dimostrando di poterci stare. La società rinnovandogli il contratto gli è venuta subito incontro, sia a livello professionale che umano. Ora è giunto il momento di chiedersi se debba fare un percorso di crescita. Io sono convinto di si, per poi tornare ancora una volta a Cagliari con un bagaglio tecnico di partite in Serie B che gli consenta di essere il futuro terzino rossoblù. Ci credo io e ci crede la società”.

Quindi i piani per l’immediato futuro prevedono un prestito in cadetteria?
“Ne abbiamo parlato, ma non c’è ancora una decisione definitiva da parte del Cagliari. Ritengo che riportare un giocatore dopo 16 o 17 partite da titolare in B sia un vantaggio anche per il club. Né io né il giocatore vogliamo andar via da Cagliari, c’è solo da decidere se continuare questa situazione o se riportarlo dopo un percorso di crescita. Le richieste non mancano, però al momento la società Cagliari non è ancora decisa”. (Sul giocatore è in pole position l’Empoli, con Chievo e Venezia sullo sfondo ndr)

E quando ha giocato abbiamo visto un gran potenziale, a molti ricorda l’ex rossoblù Pisano. Concorda con questo paragone?
“Fisicamente sì, ma si può guardare anche a Mario Rui del Napoli, anche se per caratteristiche assomiglia di più a Di Lorenzo. Quando Simone ha giocato ha dimostrato di poterci stare, è un ragazzo da cento partite in Serie C, credo che la società abbia capito la sua crescita. La Serie B penso sia la strada migliore per riportarlo poi a Cagliari in corsa per un posto da titolare”.

Lei assiste anche un altro giovane interessantissimo, Riccardo Ladinetti. Il regista della Primavera sta facendo faville quest’anno con la squadra di Canzi, che futuro può avere?
“Ladinetti è un ragazzo di qualità enorme, si è preso il centrocampo in mano e sta facendo bene. Anche lui sarà d’affidamento per un Cagliari importante”.

Ladinetti resta fino al termine della stagione?
“Si, è un perno della Primavera. Anche se io lo ritengo già pronto per un salto di categoria, per la Serie B lo considero già pronto. Se ne riparlerà a fine stagione, è stato il primo della Primavera ad avere il contratto l’anno scorso a luglio, gode di piena fiducia da parte della società e la sta ricambiando pienamente”.

 

21 Commenti

21
Lascia un commento

avatar
500
  Subscribe  
più nuovi più vecchi più votati
Notificami
Commento da Facebook
Ospite
Commento da Facebook

Io avrei mandato via cacciatore e tenuto pinna cacciatore non viale una Minchia e solo il pupillo di Maran che manderei via pure lui

Commento da Facebook
Ospite
Commento da Facebook

Il prossimo campionato i A con il Cagliari ❤️

Commento da Facebook
Ospite
Commento da Facebook

Non sono d accordo, Pinna ha le qualità per essere il sostituto del titolare al Cagliari e crescere, il titolare del Cagliari chi dovrebbe essere, Cacciatore? Ma per favore.. In prestito in A, al massimo.. La serie b italiana, cosa impara? Ci sono squadre che marcano a uomo pure i terzini.. E noi con Cacciatore.. il quarto portiere..

Marcello Murenu
Ospite
Marcello Murenu

Trovo un po goffo il pensiero che la serie B sia lontana anni luce dalla serie A.Intanto dipente dal progetto di squadra e le ambizioni che si hanno.Pinna viene dalla C,per lui giocare con continuita,anche in B e sempre un salto di qualita’piu che degno del giocatore.Poi a fine stagione si tirano le somme.Il giocatore c’e’senza dubbi,peccato che in A scalda la panchina giusto per esserci,mentre invece,presumo che un anno in B,gli dia continuita’e sicuramente piu’esperienza.

Livio
Ospite
Livio

finchè ci sarà maran i giovani da inserire anche gradualmente sono spacciati !

Luca
Ospite
Luca

concordo oltre a non valorizzare i giovani porta danni anche alle casse della società

Granese
Ospite
Granese

Trovo molto positivo che Pinna vada in B per farsi le ossa, sicuramente la B come categoria è un’ottima scuola, ha visibilità e potremmo seguirlo per vedere i progressi. L’articolista l’ha paragonato a Pisano, ritengo che Pinna sia superiore a livello tecnico, però se avesse la stessa grinta e volontà di imporsi che aveva Pisano, sarebbe già titolare a Cagliari da diversi anni, ecco la B è formativa anche in questo. In organico il ruolo di terzino dx è parzialmente scoperto Pinna impegnati.

Franck
Ospite
Franck

Quoto😉e metta la massa muscolare di Pisaneddu,perché in altezza purtroppo non aumenterà😉e in serie A servono entrambe,ma se hai spint,forza fisica,e tecnica,puoi sopperire all altezza😉

Fabrizio
Ospite
Fabrizio

Ha detto tutto, analisi corretta! Il giocatore ha bisogno di giocare almeno un anno in B. Per poi fare rientro alla base!

Giampaolo
Ospite
Giampaolo

Un vero peccato, pinna e prontissimo, ma non per maran…..

Walter
Ospite
Walter

Secondo me Pinna è già pronto adesso ….. il Cagliari ha fatto questo errore anche con Barella prestandolo al Como e preferendogli allora giocatorini svincolati come Muraro e Fossati. Bisognava essere davvero miopi. A volte prestare giocatori nella serie inferiori è controproducente. All’ estero e nelle grandi squadre con allenatori veri queste cose non succedono.

Fabio
Ospite
Fabio

Munari non Muraro

federicalfre
Ospite
federicalfre

Si ma tanto pur di parlare male di Maran tutto serve e fa brodo. Tutti allenatori esperti e preparati.

Walter
Ospite
Walter

Si Mister perfezione hai ragione Munari mi sono confuso ma vedo che hai capito …. e questa è la cosa importante. 😂

Granese
Ospite
Granese

Walter paragonare Pinna a Barella è un’impresa ardua, mi sarei vergognato poi fai tu, a 18 anni nel Como i cronisti che lo vedevano giocare pronosticavano la nazionale, che poi a raggiunto a 21, Pinna se tutto va bene e cresce come grinta e personalità gioca in serie A. Barella e Pinna hanno la stessa età, se quest’ultimo non è ancora arrivato nel calcio che conta ci sarà differenza, magari non arrivava a Cagliari ma lo notava un’altra squadra, non è successo perché? forse deve ancora crescere?

Walter
Ospite
Walter

mai dire mai Granese. Comunque è il concetto che conta. Acquisti dei giocatori come Walukiewicz per 4 Mio e fai giocare Pisacane. Hai un ragazzo promettente in panchina che tra l’ altro ha giocato bene l’ unica partita dove ha avuto occasione di mettersi in mostra ed insisti su Cacciatore che è oramai finito e mai stato un fenomeno e Faragò che a me piace molto ma non è un terzino. Come fa a dimostrare quanto vale se non gli dai fiducia. Facciamo come con Romagna?

Granese
Ospite
Granese

Walter su questo sono d’accordo, il problema che per inserire i giovani devi prendere allenatori specifici, se prendi Maran il giovane o è veramente bravo o rimane in panchina, il polacco quando impiegato ha fatto bene per 80 minuti, ma quando è entrato Gabbiadini gli ha fatto male subito, a meno che non succede il finimondo Maran non lo mette più in campo, Pinna uguale non la fatto giocare neanche in Coppa Italia, vogliamo lanciare i giovani abbiamo bisogno di un altro Mister alla De Zerbi.

Granese
Ospite
Granese

Abbiamo tanti giovani in prestito, in C in B, anche in campionati esteri, la Primavera sta iniziando a dare i suoi frutti, magari qualcuno si potrebbe inserire anche se non titolare perlomeno per far rifiatare qualcuno, questo però vuol dire scendere di posizioni in classifica, almeno i primi anni sino a quando non si forma uno zoccolo duro, poi su quello si possono inserire giocatori per alzare il livello della squadra, questo è un processo che richiede anni, i tifosi come la prenderebbero?

Granese
Ospite
Granese

Personalmente sarei favorevole, in questo contesto c’è anche un fattore rischio, non so sbagli 3-4 acquisti e ti trovi in B, poi ne vieni fuori male, Giulini il primo hanno ci ha provato a fare una squadra giovane, ha preso Zeman che con i giovani aveva sempre lavorato, ma è andata come è andata, per di più il Presidente non aveva esperienza e i giovani fatti arrivare non erano all’altezza tant’è che in seria A non c’è più neanche uno. A seguito quell’esperienza Giulini ha cambiato strategia.

Franck
Ospite
Franck

Beh in quel caso fu molto produttivo per Barella😉intanto sperimento la convivenza con Federica e anche in quel caso molto produttiva per entrambi😍poi per essere onesto Barella aveva una marcia in più,già da allievo Nazionale😉passando di categoria ogni semestre,capisci che c’è una grande differenza😉💪

Shardancast
Ospite
Shardancast

Ecco Walusso, hai cambiato nickname ma le idee sono sempre le stesse: “Se uno è giovane deve giocare al posto di uno meno giovane, perché è sicuramente più bravo.” 😂 Ritorna il discorso su Barella, ampiamente smentito dallo stesso Barella. Ora Pinna, una partita giocata bene in coppa contro il Chievo, e questo basta per dare la sicurezza che meriti di essere titolare in serie A. Apprezzo la coerenza.

Advertisement

Gigi Riva

Ultimo commento: "Penso a Riva e rivedo mio papa'che si rotola sul letto dalla gioia dopo il goal in tuffo di testa alla Germania est...son passati 50 anni,sembra ieri!"

Comunardo Niccolai

Ultimo commento: "11 si ,di cui 2 suoi mi sembra. Solo sfortuna."

Fabrizio Cammarata

Ultimo commento: "Ma se non segnava mai! Se avesse avuto le doti che dici sarebbe stato in nazionale... non in serie b! Che ti sei fumato?"

Mario Brugnera

Ultimo commento: "Un mito, è stato un mito che ha lasciato il segno,ha chiuso col calcio da capitano e bandiera del Cagliari. Grande Mario"

Guglielmo Coppola

Ultimo commento: "grande!. Guglielmo Coppola facci un gol.. oo o o ooo :-d"
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

Cerca con Pagine Sì!

Powered by Pagine Sì!

Altro da Esclusive