Resta in contatto

News

Joao Pedro: “Non siamo più una sorpresa, tutti ci temono”

L’attaccante rossoblù ha parlato nel post Udinese-Cagliari: “Oggi purtroppo non è andata per il verso giusto ma la squadra ha fatto bene”

Joao Pedro ha segnato il suo undicesimo centro nel campionato in corso contro l’Udinese di mister Gotti. Il brasiliano ha parlato nel post gara della sconfitta della Dacia Arena.

IL FILM DELLA GARA. Sapevamo che l’Udinese approccia le partite in maniera molto fisica e così è stato: hanno gettato palloni su Okaka, che è molto bravo a difenderla e a sfruttare la sua stazza. Noi nel primo tempo abbiamo costruito diverse occasioni, oltre al palo di Radja; l’Udinese sino al gol di De Paul non aveva quasi tirato in porta. Nella ripresa ci sono state altre chance per segnare, dopo la mia rete abbiamo pensato anche di vincerla; purtroppo hanno subito fatto il secondo gol a quel punto tutto si è complicato, anche se siamo riusciti ancora a creare qualcosa per pareggiarla di nuovo”.

SCONFITTE BRUCIANTI. “Veniamo da due sconfitte strane, difficili da digerire: lunedì abbiamo perso dopo una grande prestazione, oggi potevamo sfruttare meglio le occasioni da gol. Il campionato di Serie A è questo, duro, non lascia margini di errore. Dobbiamo essere consapevoli che non siamo più una sorpresa, tutti ci aspettano e ci temono”.

NEXT STEP. “Per noi non cambia nulla, anzi gli ultimi risultati devono insegnarci qualcosa e darci ancora più voglia di ripartire. Siamo ancora lì, il campionato è lungo, fatto di fasi favorevoli e meno. Dobbiamo sempre essere sul pezzo. La sosta ci servirà per riposare, recuperare energie per poi riprendere ancora più forte”.

62 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
62 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

(SONDAGGIO) Ripartire da Agostini o cambiare ancora?

Ultimo commento: "Secondo me Giulini pensa a Canzi......Puntualizzo, Giulini, non il sottoscritto....."

(SONDAGGIO) Pereiro, fuoco di paglia o serve fiducia?

Ultimo commento: "Bravo, ma senza "garra"!"

(SONDAGGIO) Cagliari-Sassuolo, ultima spiaggia per Mazzarri?

Ultimo commento: "Non credo che Mazzarri abbia molte colpe, visto che ha trovato una squadra inadeguata e anche impreparata, gli innesti di dicembre hanno portato..."

(SONDAGGIO) Cambio in panchina, giusto esonerare ora Mazzarri?

Ultimo commento: "decisione tardiva ma indispensabile. con Mazzarri la B era sicura , forse adesso c è qualche stimolo in più. Purtroppo è l epilogo di una serie di..."

Mazzarri, i lettori di CalcioCasteddu vogliono finire la stagione con il tecnico

Ultimo commento: "In ogni caso,ce la siamo scappati lo scorso anno, per il rotto della cuffia. La Salernitana, grazie a Nicola, provvidenziale il cambio,Colantuono è..."
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da News