Resta in contatto

News

Sebastián Giovanelli: “Il Cagliari sta seguendo Matías Mir del Peñarol”

Il giornalista sportivo uruguaiano ha rivelato che la società rossoblù, che ha già visionato il talento under 16, vorrebbe chiudere l’operazione

Il Cagliari sarebbe sulle tracce di un giovane talento del Peñarol. Come riporta il noto giornalista uruguaiano Sebastián Giovanelli, infatti, la dirigenza rossoblù si sarebbe addirittura già mossa per visionare dal vivo l’under 16 sudamericano.

CARATTERISTICHE. Centrocampista centrale classe 2003, Matías Mir è alto 183 cm. Nel video, che potete visionare in basso, si vede il goal del talento giallonero (dal secondo 25).

 

30 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
30 Commenti
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Commento da Facebook
Commento da Facebook
6 mesi fa

Quando sono così giovani, è più una scommessa che un investimento.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
6 mesi fa

Mir?

Commento da Facebook
Commento da Facebook
6 mesi fa

Prendetelo, 45€ e l’acquisto è fatto !

Trexenta
Trexenta
6 mesi fa

Grande primavera siamo primi alla faccia di …

Trexenta
Trexenta
6 mesi fa

Io darei piu spazio ai nostri ragazzi sardi..che andare a pescare gente come.cerri pagato ml.a riscaldare la panchina sono dacordo con fulmin………

Forza Cagliari
Forza Cagliari
6 mesi fa

Qualcuno qui non ha capito che se si prende un giovanissimo lo si farà giocare nei campionati giovanili o nella primavera al massimo,poi nel tempo si vedrà se avrà la stoffa per diventare un buon giocatore…Vi ricordate di Oliva: quanto tempo è rimasto a guardare e imparare?…Ma è giusto prenderli anche così giovani, brava società e bravo Cossu.

Fulmine
Fulmine
6 mesi fa

Se si fa un giro in sardegna se ne trovano talenti il ploblema e fargli giocare (vedi ragazzu)

Ea
Ea
6 mesi fa

Sapevo il Cagliari nella persona di Cossu avesse individuato Matias ma De Los Santos (quello sì un talento..un Barella con qualche numero in più)..sempre Uruguaiano .
Questo Mir dal video mi sembra ingiudicabile.. ok non mostra segni di spaticità,ha segnato a una difesa che aveva concesso un rigore poco prima.. ma mi fido dei nostri talent scout poi su uno finalmente di 1,84 ci puoi lavorare per una A di vertice.

Mortimermouse
Mortimermouse
6 mesi fa

Io preferisco giovani dai 20 anni, comunque va bene seguire qualche fenomeno sperando diventi un giocatore.

Fabrizio
Fabrizio
6 mesi fa

Il Cagliari deve puntare sui giovani e sulla loro valorizzazione .
Speriamo che sia effettivamente bravo .
Non sarebbe male se si guardasse anche nelle nostre serie inferiori .
Forza Cagliari Sempre !

Enrico81
Enrico81
6 mesi fa

Mi sembra abbastanza acerbo,ne deve mangiare ancora pane duro,aio ma ita mi feisi biri

Alessandro
Alessandro
6 mesi fa

Cepellini e Cabrera tornati in patria ,Ibrahimi in Macedonia, El Kabir e Adryan in Turchia….I grandi talenti inespressi

Carlo
Carlo
6 mesi fa
Reply to  Alessandro

chi li aveva presi?

Shardancast
Shardancast
6 mesi fa

Il nuovo Antonini Lui

nenno
nenno
6 mesi fa

sotto casa ce ne sono più bravi

Granese
Granese
6 mesi fa

Un bimbo per il settore giovanile, non facciamo come ai tempi di Cellino che infarciva il mercato di sconosciuti, facendoli passare per chi sa quali fenomeni, dopo un paio di anni tra tribuna, panchina e qualche rara apparizione scomparivano.

Francesca Diana
Francesca Diana
6 mesi fa
Reply to  Granese

Meglio prenderli giovani, così ti costano meno. Se poi si rivelano dei pacchi non ci hai perso nulla

Granese
Granese
6 mesi fa

Francesca Diana hai perfettamente ragione, sono favorevole che la società acquisti giovani promesse per farle crescere nel proprio settore giovanile, il mio disappunto e per quanto scrive Zanda che fra titolo e articolo lo definisce per 3 volte “talento”. Io in vita mia di talenti di 16 anni ne ho visti 3 : Rivera, Mancini e Maldini, gli stessi a quell’età erano titolari in I° squadra. Qui a Cagliari abbiamo fatto passare per talenti ultimamente Adam, Center e Han solo per citarne alcuni.

Francesca Diana
Francesca Diana
6 mesi fa
Reply to  Granese

Han era una promessa, e gli infortuni non hanno aiutato. Si spera che Ceter sia leggermente meglio… Poi vabbè i giornalisti sudamericani esagerano sempre

Granese
Granese
6 mesi fa

Francesca Diana un talento a 21 anni gioca in I° squadra Han gioca si nella Juve ma Under 23 in C, potrà nel futuro diventare un giocatore di A ma non un talento, quel treno è già passato. Center 22 anni riserva in B, anche per lui il treno del talento è già distante. Io ti ho fatto solo esempi e ripeto il mio disappunto è nei confronti di L. Zanda che ha scritto titolo e articolo, facendo passare una promessa giovanile per un talento, tipico difetto dei commentatori.

Francesca Diana
Francesca Diana
6 mesi fa
Reply to  Granese

Esistono pure dei giocatori che sbocciano tardi, e poi Ceter era infortunato.

Granese
Granese
6 mesi fa

F. D. da tifoso me lo auguro anche io, ma se ti ricordi i titoli al suo arrivo parlavano del nuovo Zapata, quest’ultimo alla sua età era già titolare a Udine, dopo che aveva fatto 2 anni tra panca e campo a Napoli facendo anche qualche gol. Center in A ha fatto solo pochi spezzoni senza entusiasmare, poi C e ora riserva B, è un percorso di crescita si spera che si concluda da titolare in A, ma ancora è molto distante, naturalmente non è più un fenomeno.

Cugurra
Cugurra
6 mesi fa
Reply to  Granese

Ma ci vuole molto a scrivere Ceter?

Riccardo
Riccardo
6 mesi fa
Reply to  Cugurra

Forse lo hanno visto al Metropolitan Center…

Riccardo
Riccardo
6 mesi fa
Reply to  Granese

Ceter non Center.. Cmq un bidone.

Shardancast
Shardancast
6 mesi fa
Reply to  Granese

Vero. L’ultimo talento giovanile che è passato da queste parti è Barella. Se non te li coltivi in casa è difficile andare a prenderli altrove se sono realmente dei talenti; o se li tengono, o costano un botto e li prende qualcun altro.

Sandro Atzeni
Sandro Atzeni
6 mesi fa
Reply to  Shardancast

Curiamo i nostri’è non diamo da mangiare procuratori avvolti

Sandro Atzeni
Sandro Atzeni
6 mesi fa
Reply to  Sandro Atzeni

Avvoltoi

Ea
Ea
6 mesi fa
Reply to  Sandro Atzeni

Ma scusa è la solita frase qualunquista..abbiamo vinto uno scudetto con quanti non sardi?un brasiliano e dal vivaio era salito un ragazzo di Leggiuno..
Quando nel esce uno da qui..alto 1.84 più bravo di lui lo scalzerá.. Se possiamo aggiungere 4 pedine sardi o dal vivaio alla lista di Lega.. Se 3 caselle sono occupate da Aresti,Ragatzu,Deiola..(il quarto è Pinna che meriterebbbe pure)..questi problemi di abbondanza di qualità non li vedo. Anche Nandez o Francescoli hanno avuto 16 anni..

Ea
Ea
6 mesi fa
Reply to  Granese

Dici bene…16 anni un altro calcio..è chiaro che passi per Primavera..I paragoni con quel Cabrera (giovane solo di viso..bassino e andava per i 26..)..Non regge.
Ma basta che ricordi verità sacrosante sul ventennio celliniano e 6 dislike. Obbiettivi eh!
Senza contare quelli che nemmeno hanno visto Asseminello..subito prestito e sola andata.. o la cessione dei pezzi grossi della Primavera Liverani,Maresca,anni bui??

I Miti rossoblu

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

Advertisement
Advertisement

Josè Oscar Herrera

Ultimo commento: "Fu il miglior rigorista del Cagliari"

Mario Brugnera

Ultimo commento: "Ricordo quel grande Cagliari seppur 12enne...È stato la colonna sonora della mia crescita e della mia vita. Ancora oggi ripenso alla immensa fortuna..."
Tiddia

Mario Tiddia

Ultimo commento: "Un 6 posto grandioso che purtroppo non fruttò la qualificazione Uefa perché all'epoca avevamo solo 2 squadre qualificate se non sbaglio..."

Massimiliano Cappioli

Ultimo commento: "Non dimenticherò mai le sue lacrime durante il suo ultimo giro di campo. Grande Cappio"

Carmine Longo

Ultimo commento: "È vero, Arrica è stato il più grande ma venne favorito da Angelo Moratti che foraggiava il Cagliari affinché Riva non andasse alla Juve. Gran..."

Cerca con Pagine Sì!

Powered by Pagine Sì!

Altro da News