Resta in contatto

News

Cds – Conti: “Prima la salvezza poi proveremo a toglierci altre soddisfazioni”

L’ex capitano rossoblù, attualmente Coordinatore tecnico della Primavera, si è soffermato sullo splendido momento dei ragazzi di mister Max Canzi

Daniele Conti, dopo aver scritto un capitolo importante della storia del Cagliari, oggi è coordinatore del Settore giovanile rossoblù. La bandiera rossoblù ha parlato dell’ottimo momento della Primavera cagliaritana ai microfoni de Il Corriere dello Sport. 

PRIMA LA SALVEZZA POI…L’emozione è davvero forte nel vedersi primi in classifica. Anche perché ho in testa il percorso che questi ragazzi hanno fatto dall’anno scorso e, vedendoli lavorare, mi soddisfa molto la loro crescita giornaliera. Sono quasi tutti sardi e questo non può che far aumentare la soddisfazione. Abbiamo sempre detto che vogliamo prima di tutto salvarci, perché questo sarà un campionato difficile e imprevedibile, bisogna pensare con umiltà e poi dopo capiremo se potremo inseguire altri traguardi“.

COMPLIMENTI ALLO STAFF.I meriti vanno innanzitutto ai ragazzi, poi all’ottimo lavoro dello staff: a mister Canzi, che li conosce bene da tempo, ad Alessandro Agostini, che sta dando ai ragazzi un grande contributo tecnico e umano. Ci sono il preparatore dei portieri Antonello Brambilla, il preparatore atletico Marco Caligaris, il match analyst Davide Marfella, il team manager Roberto Aracu e il dirigente accompagnatore Sergio Fanti. Tutti sono importanti“.

GIULINI CI TIENE.Devo fare i complimenti al presidente Giulini, tiene davvero tanto al Settore giovanile e non è da tutti i presidenti: è sempre informato su tutto, dai risultati delle squadre alla crescita del singolo giocatore. Vedere tanta gente alle partite, ultima quella di domenica contro la Lazio, è un’altra grande soddisfazione per noi. Significa che i ragazzi stanno entrando nel cuore di tante persone, nei nostri già ci sono“.

LA COLLABORAZIONE CON L’OLBIA.Questa è un’arma in più per noi. Non è facile portare i ragazzi subito in prima squadra e per questo, nel discorso di crescita generale, passiamo per gradi grazie all’Olbia. Simone Pinna, ad esempio, è la dimostrazione di questo discorso perché lui, con grande umiltà, dopo il percorso in Gallura è tornato al Cagliari e ci auguriamo che sia lo stesso per tanti altri ragazzi“.

12 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
12 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da News