Resta in contatto

Rubriche

Allenatori nel pallone – Giuseppe Materazzi

Il protagonista della nostra rubrica è un tecnico sardo che sedette nella panchina rossoblù nella stagione 2000/2001

Appurato che Gianfranco Bellotto si era rivelata una scelta suggerita più dall’azzardo che dal raziocinio, Massimo Cellino tenta di dare una sterzata alla stagione 2000/2001 alla 25′ giornata.

Qual è il senso di questa scelta? Sulla carta nessuno, ma con il patron di Sanluri di certo non ci si può annoiare. Viene chiamato al capezzale di un Cagliari che, seppur non lontanissimo dalla zona promozione in massima serie, sembra non essere in grado di impensierire chi sta davanti.

Il tecnico di Arborea, padre del più ben noto Marco, si mette a lavoro di buona lena, ma trova una squadra priva di mordente nonostante nomi importanti come Cammarata, Beghetto, Buso, Fontolan, Lucenti.

L’inizio non è buono, ed il finale è pure peggio: in 14 partite riesce ad ottenere il magro bottino di 3 sole vittorie, 4 pareggi e ben 6 sconfitte. Da registrare alcune disfatte contro formazioni modeste come il 4-2 di Pistoia ed il 2-0 di Cittadella.

La nota positiva fu il coraggio mostrato nel dare spazio a due giovani del vivaio, ovvero Andrea Capone e Giovanni Soro: il primo metterà in cascina 12 presenze ed una rete a Cosenza, il secondo arriverà a quota 10. Il tutto a discapito di due “senatori” come Davide Fontolan e Renato Buso.

Al termine della stagione Cellino ha già deciso che a sedere sulla panchina del Cagliari non sarà nuovamente Materazzi, ma Antonio Sala. Ma questa è un’altra storia che in comune avrà solamente il triste epilogo.

6 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
6 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da Rubriche