Resta in contatto

News

Posticipo Serie A. Milan in caduta libera: la Fiorentina vince 2-1 con merito a San Siro

Il successo, il secondo consecutivo, non è mai stato in discussione per gli uomini di Montella che si gode il trionfo da ex. Gol e super partita di Ribery

Anche la Fiorentina batte il Milan. Lo fa dominando a San Siro, imponendosi 3-1 sui rossoneri al terzo stop consecutivo. Ora davvero Giampaolo, contestato (come squadra e società anche dai tifosi) è in serie difficoltà. Milan fischiato da i tifosi, con molti che sono andati via anzitempo, Ribery applaudito come l’ex Boateng. Il che già questo vuol dire tanto.

FIORENTINA PADRONA DEL CAMPO. Meglio la squadra di Montella galvanizzata dalla prima vittoria in campionato dopo un lungo digiuno. Al minuto 11 Ribery trova in profondità Chiesa, che in area incrocia con il destro: tiro non troppo angolato e Donnarumma respinge in calcio d’angolo e salva. Nulla può però il portiere di casa al 14’ sul gol realizzato da Pulgar su rigore concesso per fallo di Bennacer su chiusa: destro secco e angolato alla sinistra del portiere rossonero. Il Milan è stordito da questo avvio dei viola, non crea pericoli (esclusa la gran conclusione di Suso che esalta Dragowski al 24’) ma li subisce come accade al 37’, quando l tacco Lirola libera in area Chiesa, che da posizione defilata decide di concludere direttamente, destro del numero 25 termina però lontano dallo specchio della porta. Da segnalare al 28’ il 2-0 annullato alla squadra ospite di Castrovilli che segna a porta vuota ma tutto vano per fuorigioco netto di Chiesa.

Piove sul bagnato (e non solo per i fischi copiosi di San Siro al rientro della squadra negli spogliatoi) in casa rossonera. Al 7’ Ribery viene toccato duro da Musacchio, che si prende il cartellino giallo. Ma Maresca richiama dal Var l’attenzione di Giacomelli che va al monitor e sanziona con il rosso il brutto intervento col piede a martello. !3’: destro secco e potente di Pulgar, Donnarumma si salva in angolo. Col passare dei minuti è sempre più scoraggiato il Milan in campo, così come Giampaolo dalla panchina. Al 21’ la Fiorentina, che dava l’impressione di gestire più che cercare il raddoppio, allunga sul 2-0 con pieno merito. Castrovilli al primo gol in carriera, insacca col destro, dopo la respinta di Donnarumma che si allunga prima della respinta con la mano per evitare l’intervento di Ribery. Grande gara dell’ex Cremonese, che al 24’ è atterrato da Bennacer il quale rimedia il secondo rigore. Sul dischetto però Chiesa trova l’opposizione dell’estremo difensore del Milan.

Non è finita perché al 33’ tutto lo stadio è in piedi ad applaudire Ribery che, con una finta mette fuori causa Duarte e Calabria e poi con un destro batte sul primo palo Donnarumma. Che gol l’asso francese. Due minuti dopo lampo della squadra di casa, che sigla Leao, con una gran giocata: supera tre avversari e poi  battere Dragowski con un preciso diagonale.

5 Commenti

5
Lascia un commento

avatar
500
  Subscribe  
più nuovi più vecchi più votati
Notificami
Ea
Ospite
Ea

Ma dai ho perso una schedina per aver messo Multigol 1-3, Mi avete illuso gli avessero annullato un gol dopo e di averla presa ?

Commento da Facebook
Ospite
Commento da Facebook

???1 a 3 ne sapete

Commento da Facebook
Ospite
Commento da Facebook

Va bene anche 3-1

Commento da Facebook
Ospite
Commento da Facebook

2a1??✌?????

Commento da Facebook
Ospite
Commento da Facebook

Veramente ha vinto 3 a 1 ……???

Advertisement

Comunardo Niccolai

Ultimo commento: "Ė proprio vero una volta fatto il nome campi tutta la vita con l'etichetta che ti hanno attribuito..."

Mario Brugnera

Ultimo commento: "un grande professionista e stimato da tutti grazie dei bei ricordi"

Pierluigi Cera

Ultimo commento: "Non l'ho visto giocare, ma so che è stato un grande. Una conferma in più sul fatto che tutti i componenti del Cagliari scudettato erano ottimi..."

Gigi Riva

Ultimo commento: "Solo una parola.UNICO.ha scelto la parola data anziché i milioni.GIGI UNO DI NOI. IL SARDO DI LEGGIUNO"

Fabrizio Cammarata

Ultimo commento: "E non è il solo pacco in quegli anni, se penso che il Treviso ci aveva proposto un certo Luca Toni e invece Bellotto pretese Beghetto"
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

Cerca con Pagine Sì!

Powered by Pagine Sì!

Altro da News