cropped-cropped-CC-11.png
Sito appartenente al Network
Cerca
Close this search box.

Castro: “Nandez e Rog? La competizione fa bene, col Mister un grande rapporto”

Al termine della sessione di allenamento mattutina è stato il trequartista ad intrattenersi con i cronisti. Le sue parole riportate da Tuttomercatoweb

Carico come non mai Lucas Castro non vede l’ora di iniziare la nuova stagione. Il lungo infortunio rimediato lo ha tenuto mesi lontano dai campi di calcio, che ha rivisto solo a fine campionato. “Sto lavorando bene – ha affermato in merito – anche se ogni tanto ci sono alcuni piccoli fastidi muscolari, ma è normale in un ritiro. Ho tanta voglia di ricominciare, dato che l’anno scorso è stato un po’ corto per me. Dobbiamo cercare di migliorarci tutti, in realtà. Modulo? Nessun problema, mi trovo bene anche nel 3-5-2. Regista o trequartista? Non saprei, mi metto a disposizione del mister: mi piace cambiare e gioco dove mi mettono. Poi mi annoio a fare sempre lo stesso ruolo, Scherzi a parte, il ruolo dipende da quello che serve alla squadra”.

NANDEZ E ROG. Nandez l’ho visto dal vivo nella finale di Madrid, mi è piaciuto tanto. on vedo l’ora che arrivino sia lui che Rog. La competizione fa bene, perché aiuta la squadra a fare meglio. Se dimostreranno di meritarsi di giocare, sarò felicissimo di lasciargli il posto. A me interessa vincere, quindi è l’obiettivo di squadra che conta”. Per quel che ho visto penso che nella fase offensiva dà molto, è un bel guerriero. Dal mio punto di vista senza Barella perdiamo tanto, per questo spero che i ragazzi nuovi ci diano una grossa mano come faceva lui”.

GUARDARE AVANTI. “Dello scorso campionato scarto solo l’infortunio, mentre per il resto sono soddisfatto di quel che ho dato sul campo. Nella prossima stagione, come sempre, l’obiettivo primario è la salvezza, poi quel che verrà lo valuteremo più avanti”. Castro ritrova al Cagliari Mattiello: “Siamo stati poco insieme, perché si è fatto male dopo una sola settimana di ritiro. Da avversario è uno tosto, fastidioso da affrontare: sono più sollevato di averlo nella mia stessa squadra. Walukiewicz? “Si sta inserendo benissimo, anche se non parla italiano sembra che capisca tutto quello che gli viene detto”.

MARAN E LA PASSIONE PER LA MUSICA. “Rapporto forte col Mister? Credo che la mia duttilità tattica sia la chiave di questo. Penso mi voglia con sé perché sa che posso coprire più ruoli e fare più fasi. La musica è un hobby, in realtà non mi pesano le domande. Io penso solo al calcio, anche se la musica mi ha aiutato durante l’infortunio e senza dubbio fa gruppo”.

 

 

Subscribe
Notificami
guest

3 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Avete perso una news o un approfondimento sul Cagliari? Date uno sguardo al nostro riepilogo,...
Il tecnico del Cagliari ha toccato oggi anche l'argomento delle celebrazioni dell'anniversario dello Scudetto...
Nel 54° anniversario dello Scudetto del Cagliari, un'immagine estremamente evocativa pubblicata dal club rossoblù su X....

Dal Network

La società giallorossa ha messo in vendita i biglietti dei posti “a ridotta visibilità” di...
I bianconeri hanno perso ben diciannove punti dopo essere passati in vantaggio, ma non è...

Altre notizie

Calcio Casteddu