Resta in contatto

News

Serie A, pomeriggio di pareggi: Spal-Genoa e Chievo-Parma finiscono 1-1

Un punto a testa nei due confronti delle 15 della trentaquattresima giornata al Bentegodi e al Mazza. Prandelli salva la panchina della squadra di Preziosi

Due gli incontri alle 15 validi per la trentaquattresima giornata. Programma apertosi ieri con i primi tre anticipi, che hanno visto il Bologna far suo un fondamentale contro diretto salvezza per 3-1 sull’Empoli, il 3-0 della Roma sul Cagliari e il pareggio tra Inter e Juventus, per 1-1 a San Siro. Nella gara dell’ora di pranzo il Napoli allunga sui nerazzurri al secondo posto, violando lo Stirpe per 2-0, di fatto condannando alla retrocessione in B, il Frosinone. Le nostre sintesi sulle sfide del pomeriggio

CHIEVO VERONA-PARMA 1-1. Prima mezz’ora di gioco a ritmi blandi al Bentegodi tra la cenerentola del campionato già retrocessa in Serie B ed un Parma che la salvezza matematica la deve ancora conquistare. Unico sussulto al 26’, con la battuta in piena area di Dimarco con il mancino al volo, murata da Depaoli. Dopo un tentativo di Gervinho al 32’i ducali passano al 38’, sugli sviluppi di una punizione battuta da Scozzarella sul secondo palo, arriva il perfetto colpo di testa di Kucka, il quale batte Semper, titolare al posto di Sorrentino, reo di aver valutato male la traiettoria. Il pareggio dei clivensi giunge al 21’ del secondo tempo grazie a Meggiorini, che sfiora di testa il cross tagliato di Vignato dalla sinistra in mezzo e batte Sepe, che al 29’ nega il vantaggio alla squadra di Di Carlo, sul gran destro calciato da Barba si inserisce in area, riceve palla e calcia con il destro.

SPAL-GENOA 1-1. Avvio migliore dei rossoblù liguri, che al 13’ colpisce il palo con Kouamé, con lo stesso ivoriano che al 3’ ci aveva provato, ancora senza fortuna, dopo appena 3’ di gara.  Col passare dei minuti sale in cattedra la compagine di Semplici, con l’ex Floccari vicino al vantaggio al 19’ e al 29’.  Occasioni che sono il preludio all’1-0, siglato al 36’ da Felipe di testa al suo primo gol stagionale.  Nella ripresa (11’) pareggio dei liguri, con la prima rete in stagione di Lapadula, fortunato nel colpire male e beffare Viviano, che un minuto prima aveva salvato il risultato  respingendo con i pugni il tentativo di Lerager. Al 30’ salvataggio sulla linea di Romero sul tiro di Kurtic, che nega il nuovo vantaggio alla Spal.

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest
1 Commento
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Larghissima maggioranza tra i lettori di CalcioCasteddu: Giulini dovrebbe passare la mano

Ultimo commento: "Difatti ritengo Giulini debba delegare a pieni poteri un ds giovane ed ambizioso, ma di cosa parliamo poi che Capozucca rimane, Giulini ha sbagliato a..."

(SONDAGGIO) Capozucca confermato, pro o contro?

Ultimo commento: "Capozucca & Giulini= Scemo & + Scemo. 2 incapaci totali."

Salvezza o meno i lettori di CalcioCasteddu vogliono una nuova guida tecnica

Ultimo commento: "Qui permettimi di rispondere; ma non ti sembra un po da miserabili disperati mettere 3 attaccanti contro una squadra di poveracci che meritano di..."

(SONDAGGIO) Ripartire da Agostini o cambiare ancora?

Ultimo commento: "Agostini ha preso una squadra praticamente condannata alla retrocessione. Ci voleva coraggio. Occorre un drastico cambiamento a partire dal presidente..."
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da News