Resta in contatto

News

Milan e Udinese sciupone davanti alla porta: a San siro l’anticipo si chiude sull’1-1

La squadra di Gattuso costretto a due cambi dopo 41′ rallenta ancora la corsa Champions mentre quella di Tudor strappa un ottimo punto in chiave salvezza

La gara per i rossoneri non si mette bene. Infatti, dopo 11′ Donnarumma è costretto ad uscire per un problema muscolare dopo un allungo su un avversario sostituito da Reina. Al 22′ Paquetà sfiora l’incrocio dei pali. La squadra di Gattuso fa la partita e va ad un passo dalla rete tre minuti dopo con una sontuosa giocata di Cutrone: gran palla di Paquetà e sinistro al volo, che trova una riposta del portiere dei friulani, bravo nel respingere con i pugni.

PIATEK E LASAGNA. Sfortunato il Milan, che al 41′ perde anche Paquetà per infortunio, sostituito da Castellejo. I rossoneri vanno al riposo in vantaggio, grazie a Piatek (tornato al gol dopo qualche gara a secco) che, dopo la prima respinta di Musso lo batte. Gran merito va però dato alla giocata di Cutrone, che ha servito il polacco da una posizione difficile. La compagine di Tudor rientra in campo come se non avesse accusato il colpo, e inizia a proporsi verso la porta di Reina, che al 20′ deve raccogliere il pallone dal fondo della rete, per il pareggio siglato da Lasagna, al termine di un contropiede da applausi, fatto da tre passaggi, con Okaka che serve in Fofana, il quale (dopo uno scatto di oltre 30 metri) serve l’ex Carpi che sigla con una conclusione con il piede sinistro.

Galvanizzata dal pareggio, l’undici friulano si ripropone in area rossonera, e al 25′ quasi ghiaccia i tifosi di casa: punizione di De Paul per De Maio, che salta indisturbato sul secondo palo e di testa non trova la porta per pochi centimetri. Milan ora in difficoltà e, al 28′ graziato nuovamente dagli ospiti, in particolare da Lasagna che vanifica l’ottima verticalizzazione di De Paul, mandando il pallone sull’esterno della rete.

Ma la squadra di casa vuole la vittoria e dalla mezz’ora schiaccia i bianconeri nella sua metà campo e al 36′ non trova il nuovo vantaggio solo per la respinta con i pugni (non la prima della partita) da parte di Musso su Castellejo, che al 41′ si divora letteralmente il gol dopo aver ricevuta la sfera da Laxalt, si trova tutto solo davanti all’estremo difensore ospite, ma calcia centrale in modo incredibile. Infine (47′) Romagnoli non trova il guizzo vincente per battere Musso e bissare il gol siglato all’andata alla Dacia Arena, mentre in contropiede al 49′ fondamentale recupero di Calhanoglu, su Fofana pronto alla deviazione vincente.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

(SONDAGGIO) Pavoletti, voglia di restare. Meglio lui di Lapadula e altri?

Ultimo commento: "Pavoletti se non succedono altri terremoti in casa Cagliari... Ci riporterà in serie a e segnerà 18-20 gol"

I lettori di CalcioCasteddu divisi: Liverani non è l’uomo giusto per il nuovo Cagliari

Ultimo commento: "E aperto anche il master per come gestire una società di calcio il caso di studio che verrà analizzato è il cagliari calcio affrettatevi i posti..."

Capozucca, i lettori di CalcioCasteddu si dividono. La maggioranza però cambierebbe ds

Ultimo commento: "Fidatevi di Capozucca..... è una che vede lontano!!!!"

SONDAGGIO – Cerri sulla via del ritorno a Cagliari: giusto dargli un’altra possibilità?

Ultimo commento: "diciamo che può tornare utile come riserva"

I lettori di CalcioCasteddu a maggioranza: Cerri merita un’altra chance

Ultimo commento: "Ci siamo dimenticati di Cerri, secondo me le darei un'altra chance, ricordiamo il bel gol di testa nel finale di partita, alcune cose buone le ha..."
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da News