cropped-cropped-CC-11.png
Sito appartenente al Network
Cerca
Close this search box.

Serie A, il punto. Nulla cambia nella zona calda dopo i risultati della trentesima giornata

Perdono solo la Salernitana, con più di un piede in B, e l’Empoli al quarto ko consecutivo. Per il Cagliari pareggio che da non sottovalutare

Certo con una vittoria sull’Hellas Verona, i ragionamenti salvezza sarebbero stati oggi diversi in casa Cagliari. Ma Salernitana a parte (ultima con 14 punti e di fatto in Serie B) dopo i risultati della trentesima giornata, giocata tra sabato e ieri a cavallo della Santa Pasqua, anche le altre sei avversarie dirette al mantenimento della categoria, fanno gli stessi calcoli. Perchè se l’Empoli (alla quarta sconfitta consecutiva) non ha mosso la classifica e resta a 25 punti, venendo agganciato dal Frosinone (2-2 in casa del Genoa). Inoltre il Sassuolo, che ha pareggiato 1-1 lo scontro diretto con l’Udinese, la squadra di Ranieri e quella veneta (che hanno chiuso il confronto della Unipol Domus con lo stesso punteggio) e il Lecce che fermato al Roma sullo 0-0, hanno mosso la graduatoria. Peggio per i rossoblù sarebbe stato non muoverla affatto per la seconda volta di seguito dopo l’immeritato 1-0 subito a Monza prima della pausa.

IL CAGLIARI. Col Verona male nel primo tempo, non solo per il gol subito, molto meglio nella ripresa. Giocando in casa i faccia a faccia salvezza, le gare vanno vinte ovviamente. Ma quando, come ieri, si riscontrano difficoltà oggettive per farlo, allora anche un punto va bene. Il gol, che ha pareggiato quello subito, c’è stato come l’impegno. Per molti il bicchiere mezzo pieno sarà sempre tendente al vuoto, ma non è così. Perchè in una partita ve ne sono tante altre fatte di episodi e ogni confronto va giocato, anche i prossimi dal pronostico contro, come quello ancora in casa domenica alle 18 con l’Atalanta. Ma di questo abbiamo una settimana per parlarne. Ad oggi il Cagliari sarebbe salvo e senza spareggio, anche se alcuni lo dimenticano. Il che, dopo un difficilissimo girone d’andata, è già tanto. Ma poi è chiaro che i conti si fanno a fine maggio e non oggi, anche perchè dietro ci sono quattro squadre: due a 2 punti, una 3 molto vicine. Ed è su questo che bisogna ragionare ovviamente, come sui gol presi (alcuni in modo dilettantistico per una squadra che gioca in Serie A, che restano il dato negativo di questa stagione.

IL CAMPIONATO. Col 2-0 all’Empoli, l’Inter scappa via ulteriormente verso lo Scudetto. Lo fa non sul Milan (che vittorioso 2-1 in casa della Fiorentina), lascia il largo divario immutato, ma sulla Juventus ko all’ultimo secondo all’Olimpico sulla Lazio. Ora i bianconeri di Allegri più che pensare ai rossoneri secondi, devono guardarsi dal Bologna quarto è (col 3-0 alla Salernitana) a -2 dal terzo e con lo scontro diretto in programma il 19 maggio al Dall’Ara. Il pareggio a Lecce rallenta la ricorsa della squadra di De Rossi quinta, con due lunghezze sull’Atalanta corsara di un Napoli in difficoltà dopo il grande tricolore vinto nella scorsa stagione e superato anche dalla Lazio vincente con Tudor, all’esordio in panchina. Si godono, cercando qualche soddisfazione nel finale di stagione, Monza e Genoa, mentre la Fiorentina resta ancora a secco in tema di salto di qualità.

IL PROSSIMO TURNO. Il numero 31 si apre venerdì alle 20.45 con lo scontro diretto (Sky e Dazn) Salernitana-Sassuolo. Sabato solo su Dazn Milan-Lecce (ore 15) e il derby Roma-Lazio alle 18. Alle 20.45, anche su Sky anche Empoli-Torino. Sky e Dazn trasmetteranno domenica alle 12.30 Frosinone-Bologna, mentre in onda solo per gli abbonati Dazn sempre domenica (ma alle 15) Monza-Napoli, Cagliari-Atalanta alle 18, così come Hellas Verona-Genoa e Juventus-Fiorentina. Infine lunedì alle 20.45 (Sky e Dazn) Udinese-Inter.

Subscribe
Notificami
guest

28 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Ora tocca a voi valutare la prova dei rossoblù a San Siro...
Due volte sotto nel punteggio i rossoblù non si sono scomposti e hanno giocato la...
I rossoblù colgono un risultato clamoroso nella tana degli ormai sicuri campioni d'Italia...

Dal Network

Il difensore si è accasciato a terra, dopo aver sentito un dolore al petto: l'ivoriano...
Al Mapei Stadium di Reggio Emilia parte fortissimo l’undici di casa, alla rimonta rossonera al...
Padroni di casa vanno in vantaggio con Politano. Meret para un rigore a Soulè, poi...

Altre notizie

Calcio Casteddu