Resta in contatto

News

La Juventus gioca solo un tempo e con una rete di Kean batte l’Empoli

Allegri

Meno brillante del solito la squadra bianconera, che perde per infortunio Dybala prima del match, riscatta il ko subito dal Genoa e torna alla vittoria

Tre punti per il riscatto (dopo la sconfitta prima della sosta della Serie A col Genoa) dovevano essere e tre punti sono stati. La Juventus non sbaglia la sua partita allo Stadium e, seppur giocando un brutto primo tempo, fa valere il maggiore tasso tecnico e batte 1-0 un bell’Empoli, con gol di Kean nella ripresa. Allegri perde nel riscaldamento che precede la sfida, Dybala. L’argentino ha un risentimento muscolare e, come Ronaldo, potrebbe saltare la trasferta di martedì alle 21 alla Sardegna Arena per affrontare il Cagliari. La squadra di Andreazzoli cerca di sorprendere i pluri campioni d’Italia con Farias al 9’, che però si trova sbarrata la strada dalla respinta di Rugani, quindi con Krunic che sfiora la rete al 23’.

La Juventus, entra in partita solo dopo la mezz’ora di gioco, e lo fa andando ad un passo dal vantaggio con Mandzukic, il quale però trova la parata di Dragowski sul suo bel colpo di testa. Troppo lenta, rispetto al solito, la manovra dei bianconeri , che vanno al riposo sullo 0-0 tra i fischi, esagerati per una squadra che sta dominando per l’ennesima volta la Serie A.

KEAN. I padroni di casa rientrano in campo decisamente con un altro piglio e fanno la partita, a differenza del primo tempo, colpendo la traversa al 9’ con la conclusione col sinistro di Bernardeschi, sull’imbeccata di Alex Sandro. Come immaginabile, l’Empoli fa molta più fatica nel proporsi in questa ripresa. Bernardeschi va vicino alla rete al 15’, Cancelo al 19. Il gol, è vicino e lo sigla Kean, che prosegue il suo gran momento sia in Nazionale che in bianconero, Al 27’ Mandzukic lo serve di testa e lui, con il destro al volo fa secco un Dragowski assolutamente incolpevole.  Poco dopo (34’) il giovane attaccante si divora il raddoppio. Assist di Pjanic, sciupato quando non trova il guizzo per superare nuovamente il portiere dell’Empoli.  solo davanti al portiere si fa ipnotizzare e con il mancino calcia addosso a Dragowski. Gara in ghiaccio per i bianconeri.

 

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest
1 Commento
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da News