Resta in contatto

News

La Spal ritorna alla vittoria e riscatta un periodo difficile: Roma ko 2-1 al Mazza

Grande prestazione della squadra di Semplici che fa un passo in avanti importante in chiave salvezza. Per Ranieri prima sconfitta nella sua gestione

Torna al successo dopo sei partite la Spal, che non centrava i tre punti dal 3-2 a Parma del 27 gennaio scorso. Lo fa battendo con merito una brutta Roma al Mazza. Successo importante per i ferraresi in chiave salvezza, mentre i giallorossi rallentano la corsa verso un posto nella Champions della prossima stagione. Per Ranieri, alla seconda presenza in panchina dopo il rientro, arriva primo ko.

FARES. Parte forte la quadra di casa che cerca di sorprendere i giallorossi al 7’, con Lazzari e con Murgia al 17’. Al terzo tentativo (22’) complice un errore difensivo di Karsdorp, Spal in vantaggio con Fares che insacca a difesa schierata, con un perfetto stacco di testa che supera Olsen, il quale due minuti dopo deve volare alla sua sinistra per cercare di evitare il raddoppio, sulla spettacolare battuta col destro da parte di Kurtic.

PEROTTI. Per vedere il primo tiro in porta della Roma, occorre aspettare il 34’, quando Dzeko si accentra e fa partire la botta col piede destro, Viviano dice però no, respingendo con i piedi la sfera. Squadre all’intervallo dopo 1’ di recupero concesso dall’arbitro fiorentino Rocchi, che all’uscita dal campo ammonisce un nervosissimo Dzeko, che al 7’ si procura un rigore sullo splendido assist da parte di Zaniolo. A siglare con un destro che spiazza completamente Viviano, è Perotti.

PETAGNA. La Spal non molla nonostante il pareggio subito e spinge alla ricerca del 2-1, che ottiene con un penalty, concesso da Rocchi (dopo circa 3’ di attesa da parte dei colleghi al Var) per fallo di Juan Jesus su Petagna. Lo stesso attaccante ex Atalanta dal dischetto batte Olsen, che intuisce ma non arriva sul pallone . Al 28’ grande azione di Dzeko, che manda a vuoto due difensori, quindi fa partire il tiro, deviato dal portiere di casa, grazie ad un grande intervento con la mano di richiamo, che evita un pareggio certo. Dall’altra parte (34’) traversa colpita da Cionek e Roma che si salva da un clamoroso 3-1. Al 50’ Dzeko fallisce il 2-2 praticamente a porta vuota su imbeccata di Perotti.

4 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
4 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

(SONDAGGIO) Pavoletti, voglia di restare. Meglio lui di Lapadula e altri?

Ultimo commento: "Rog resterebbe ma ha bisogno di giocare il mondiale, Nandez è interessato a fare carriera e soldi altrove (forte ma destabilizzante e disinteressato..."

I lettori di CalcioCasteddu divisi: Liverani non è l’uomo giusto per il nuovo Cagliari

Ultimo commento: "E aperto anche il master per come gestire una società di calcio il caso di studio che verrà analizzato è il cagliari calcio affrettatevi i posti..."

Capozucca, i lettori di CalcioCasteddu si dividono. La maggioranza però cambierebbe ds

Ultimo commento: "Fidatevi di Capozucca..... è una che vede lontano!!!!"

SONDAGGIO – Cerri sulla via del ritorno a Cagliari: giusto dargli un’altra possibilità?

Ultimo commento: "diciamo che può tornare utile come riserva"

I lettori di CalcioCasteddu a maggioranza: Cerri merita un’altra chance

Ultimo commento: "Ci siamo dimenticati di Cerri, secondo me le darei un'altra chance, ricordiamo il bel gol di testa nel finale di partita, alcune cose buone le ha..."
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da News