Resta in contatto

News

Napoli-Juventus 1-2, affondo scudetto dei bianconeri. Due rossi e gara accesa

I bianconeri superano i partenopei in una partita accesissima ma rischiano di subire una clamorosa rimonta. Insigne sbaglia un rigore decisivo

FUGA SCUDETTO. Partita caratterizzata da tanti falli e tanti errori, ma nella bolgia del San Paolo è la Juventus a spuntarla. Bianconeri che ora volano a +16 sul Napoli, suicida oggi con il clamoroso errore di Malcuit che ha costretto all’espulsione Meret e regalato la punizione del vantaggio di Pjanic, per poi fallire un calcio di rigore decisivo con Insigne.

LA PARTITA. Match equilibrato fino al 25′ quando Malcuit azzarda un retropassaggio su cui si fionda Ronaldo. Il portoghese lanciato in porta viene steso al limite dell’area da Meret: espulsione e punizione da posizione interessante. Sul pallone va Pjanic ed è una sentenza. Il Napoli rischia il tracollo quando al 39′ Emre Can risolve di testa sugli sviluppi di un corner per il 2-0. Nella ripresa il Napoli reagisce. Al 47′ Pjanic, già ammonito, commette un fallo di mano ingenuo e si fa buttare fuori per doppio giallo, quindi al 61′ Callejon servito da Insigne accorcia le distanze in parità numerica. I partenopei prendono campo e all’82’ l’episodio chiave: fallo di mano di Alex Sandro in area, intervento del Var e calcio di rigore. Sul pallone va Insigne: palo pieno! Gli azzurri consegnano alla Juve la partita e, ormai, anche lo scudetto.

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest
1 Commento
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da News