Resta in contatto

News

Maran e gli ingredienti della rinascita

Il tecnico dei rossoblù si è ripreso prepotentemente la scena dopo essere stato ad un passo dal baratro prima della partita contro il Parma

Interessante analisi nell’edizione odierna de La Gazzetta dello Sport. Il pezzo non poteva che mettere in risalto l’artefice della rinascita rossoblù dopo un periodo molto difficile, ovvero Rolando Maran. 

LA FIDUCIA. Parola chiave nello sport, come nella vita. Ed è questa che ha tenuto banco all’interno della società rossoblù. Nonostante il gioco latitante, gli scarsi risultati, i continui infortuni (specie degli ultimi arrivati), la delusione della piazza sembravano suggerire un cambio tecnico, la stessa società ha invece insistito con il tecnico trentino, difendendo a spada tratta il suo alacre lavoro.

I RISULTATI. La gara contro il Parma sembrava essere il bivio che Maran e la squadra hanno saputo superare brillantemente, pur essendo passati in svantaggio. A Marassi una sconfitta per larghi tratti immeritata per il gioco mostrato, specie nella prima frazione, ma venerdì sera è arrivata la conferma con la roboante vittoria sull’Inter.

I GIOVANI. Chi sostiene che Maran faccia giocare solo gli esperti o i cosiddetti attempati, è rimasto deluso.  A cominciare dall’utilizzo del neo arrivato Luca Pellegrini. Il terzino di proprietà della Roma è diventato padrone della fascia sinistra dopo la manciata di minuti all’esordio contro l’Atalanta. E i risultati si sono rivelati da subito positivi. Così come Kril Despodov: l’esterno bulgaro deve ancora entrare pienamente nello scenario del campionato italiano, ma la fiducia concessagli da Maran non è stata mal riposta. Il rigore con la quale il Cagliari avrebbe potuto chiudere anzitempo la gara di venerdì è stato opera sua. Senza dimenticare, inoltre, Riccardo Doratiotto che nonostante la giovane età ha esordito senza paura nella bolgia di Marassi.

6 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
6 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

(SONDAGGIO) Pavoletti, voglia di restare. Meglio lui di Lapadula e altri?

Ultimo commento: "Ha fatto tre gol in 40 partite Puscas idem Perfavore noooooooooooooooooooooo"

I lettori di CalcioCasteddu divisi: Liverani non è l’uomo giusto per il nuovo Cagliari

Ultimo commento: "E aperto anche il master per come gestire una società di calcio il caso di studio che verrà analizzato è il cagliari calcio affrettatevi i posti..."

Capozucca, i lettori di CalcioCasteddu si dividono. La maggioranza però cambierebbe ds

Ultimo commento: "Fidatevi di Capozucca..... è una che vede lontano!!!!"

SONDAGGIO – Cerri sulla via del ritorno a Cagliari: giusto dargli un’altra possibilità?

Ultimo commento: "diciamo che può tornare utile come riserva"

I lettori di CalcioCasteddu a maggioranza: Cerri merita un’altra chance

Ultimo commento: "Ci siamo dimenticati di Cerri, secondo me le darei un'altra chance, ricordiamo il bel gol di testa nel finale di partita, alcune cose buone le ha..."
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da News