cropped-cropped-CC-11.png
Sito appartenente al Network
Cerca
Close this search box.

Faragò: “Contro l’Empoli gara fondaentale. Speriamo nello stadio colmo”

A pochi giorni dalla delicata partita interna contro l’Empoli, il terzino-centrocampista del Cagliari parla della sua stagione e della partita di domenica

Paolo Pancrazio Faragò sta vivendo una discreta stagione e sta giocando con una certa continuità, ma il suo unico pensiero va alla gara contro l’Empoli. E lo ha ribadito ai microfoni di Radiolina:

LA STAGIONE IN CORSO. Quest’anno sto bene, ma starò meglio dopo la partita di domenica contro l’Empoli quando spero di aver ottenuto i tre punti”

IL GOL. Ancora non è arrivato, magari potrà arrivare proprio domenica”

MARAN. “Ho sempre sentito la fiducia del mister, mi impiega con continuità e ciò mi fa stare bene. Spero continui a farmi giocare

BIRSA. “Si è inserito subito molto bene. È un bravissimo ragazzo, un giocatore tecnico, ed inoltre conosce il nostro allenatore. Sarà importante che si inserisca sempre meglio con i suoi compagni”

IL CALCIO MERCATO. “La scorsa estate ci sono state tante voci anche su di me. È difficile isolarsi da queste durante la preparazione. Ben diverso quando invece giochi, ovvero durante le sessioni invernali,  poiché hai la mente occupata al campionato”

LA GARA DI COPPA. “Contro l’Atalanta siamo calati dopo 70 minuti ad alta intensità. Se avessimo concretizzato le azioni avute probabilmente avremo gestito meglio il calo. Di fronte avevamo una squadra fortissima che ha messo sotto la Juventus ed ha battuto l’Inter. C’è un pò di rammarico per on aver stato meglio il finale”

L’USCITA DI PAVOLETTI. “La sua uscita è coincisa con il succitato calo fisico. La sua presenza è fondamentale, specie per la sua peculiarità di saper tenere la palla”

L’EMPOLI. Gara importantissima come pure il sostegno della nostra gente. Spero di poter vedere lo stadio pieno”

IL RUOLO. Prediligo giocare da mezz’ala, il ruolo che ho sempre fatto. Poi laddove il mister mi chiede di giocare non ho problemi a farlo. All’inizio ho avuto difficoltà nel giocare sull’out, ma con il tempo ed il lavoro sono migliorato”

IL MODELLO. “È sempre stato Javier Zanetti nel ruolo di terzino destro, mentre Gerard come centrocampista”

 

 

 

 

Subscribe
Notificami
guest

4 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Il presidente del Cagliari era presente a Milano questa mattina, alla vigilia della gara di...
Cagliari e Atalanta di fronte al CRAI Sport Center per il 29° turno di Primavera...
Intervistato dal prestigioso media transalpino L'Equipe, Jakub Jankto ritorna sull'annuncio della propria omosessualità del febbraio...

Dal Network

La società giallorossa ha messo in vendita i biglietti dei posti “a ridotta visibilità” di...
I bianconeri hanno perso ben diciannove punti dopo essere passati in vantaggio, ma non è...

Altre notizie

Calcio Casteddu