Resta in contatto

News

Gare del pomeriggio. Poker della Roma alla Sampdoria, 2-1 dell’Empoli sull’Udinese

Tante reti nelle tre partite giocate nel pomeriggio valide per il dodicesimo turno. Al Bentegodi 2-2 tra Chievo e Bologna. Primo punto per Ventura

In attesa dei due posticipi SassuoloLazio delle 18 e MilanJuventus delle 20,30, nel pomeriggio si sono disputate tre partite valide per la dodicesima giornata di Serie A.

ROMA-SAMPDORIA 4-1. Giallorossi avanti al 20’ con Juan Jesus che col mancino corregge in rete la conclusione sul primo palo di Cristante. Al 34’ Kolarov sfiora l’autorete, un minuto dopo legno dall’altra parte anche per Kluivert. Al 10’ della ripresa Irrati concede un penalty alla Roma (contatto Manolas-Ramirez) poi richiamato dai colleghi del VAR, cambia la sua decisione facendo proseguire il gioco.

Tre minuti dopo la Roma raddoppia con Schick, ex di turno del match, che mette il pallone alle spalle di Audero, anticipandolo.  Al 27’ El Shaarawy sigla il terzo gol con una meravigliosa conclusione. Al 44’ Defrel segna il gol della bandiera. Infine al 48’ doppietta personale di El Shaarawy.

EMPOLI-UDINESE 2-1. Al Castellani prima mezz’ora dominata dai friulani che vanno vicini al gol con Lasagna al 9’e al 26’, quando centra la traversa, Pussetto al 27’ e Stryger Larsen al 33’. A segnare però al 42’ è la squadra di Iachini (al debutto in panchina al posto dell’esonerato Andreazzoli) con Zajc che fa partire un destro, su imbeccata di Caputo, che supera Musso infilandosi nell’angolo alla sua destra. I toscani raddoppiano al 6’ della ripresa con Caputo: palla prima sulla traversa e successivamente in rete. Al 29’ annullata una rete per fuorigioco a Pussetto, che accorcia le distanze al 34’, dopo un rigore fallito al 31’ da De Paul.

CHIEVO VERONA-BOLOGNA 2-2. Ospiti avanti al 5’ con Santander rimesso in gioco da Bani e bravo ad insaccare la sfera. Orsato prima annulla la rete per fuorigioco poi rivede la sua decisione attraverso le immagini del VAR. Al 19’ pareggia su rigore Meggiorini, concesso per fallo col braccio di Calabresi, ammonito dall’arbitro. La squadra di Ventura ribalta il punteggio al 45’ con Obi, il quale aggancia il pallone sulla rovesciata di Meggiorni (che si trasforma in assist involontario) e batte Skorupski. Orsolini impatta la gara al minuto 11’ della ripresa per il definitivo 2-2.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

(SONDAGGIO) Capozucca confermato, pro o contro?

Ultimo commento: "Se gli viene data carta bianca può ricostruire una squadra degna della serie B, non mi sento di dargli troppe colpe per quanto successo quest'anno,..."

Salvezza o meno i lettori di CalcioCasteddu vogliono una nuova guida tecnica

Ultimo commento: "Qui permettimi di rispondere; ma non ti sembra un po da miserabili disperati mettere 3 attaccanti contro una squadra di poveracci che meritano di..."

(SONDAGGIO) Ripartire da Agostini o cambiare ancora?

Ultimo commento: "Agostini ha preso una squadra praticamente condannata alla retrocessione. Ci voleva coraggio. Occorre un drastico cambiamento a partire dal presidente..."
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da News