Resta in contatto

News

Romagna: “Fiorentina squadra giovane e italiana, partita davvero difficile”

Il difensore del Cagliari è stato ospite di Radiolina dove ha parlato del prossimo match e delle sue esperienze in rossoblù e in azzurro

AL MICROFONO. Il centrale rossoblù Filippo Romagna è stato intervistato nel corso della trasmissione radiofonica “Il Cagliari in diretta”, dove è stato ospite per discutere del suo momento e della prossima sfida di campionato.

LA PROSSIMA PARTITA. “Una partita veramente difficile – mette subito in chiaro il Nazionale Under 21 – La Fiorentina è una squadra molto italiana, molto giovane e anche molto forte. Biraghi? Lui è un ottimo giocatore dotato di un gran piede, è esploso quest’anno”.

LA RINUNCIA AL 13. “Appena abbiamo saputo della tragedia la prima cosa che ho fatto è stata scrivere al direttore Rossi per dirgli che non me la sentivo di indossare ancora quella maglia per rispetto di Davide. Mi sembrava il minimo. Il 56 è per la data di nascita di mio padre, lui è nato il 5/6 del 56. Per me lui è un punto di riferimento, sono molto legato alla famiglia”.

SFIDARE RONALDO. “Nello spogliatoio se ne parlava ad inizio stagione, adesso però si pensa partita dopo partita. CR7 ha più storia di tutti, ognuno pensa che sarà un’emozione particolare giocare contro di lui. A volte non basta un solo giocatore per marcarlo quindi si rischia di lasciar spazio agli altri”.

DIFESA A TRE. “Bisognerebbe chiedere al mister se ha intenzione di usarla. Abbiamo giocato a tre l’anno scorso quindi non sarà un problema adattarsi. Anche quest’anno contro il Milan abbiamo chiuso la partita a tre con Bradaric spostato in mezzo”.

IL GRUPPO. “Siamo veramente un bel gruppo, non ci sono teste calde. Se siamo usciti da quella situazione l’anno scorso è proprio grazie al collettivo. L’unione tra squadra, società e tifosi ha fatto si che riuscissimo ad uscirne fuori”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

(SONDAGGIO) Capozucca confermato, pro o contro?

Ultimo commento: "Ne' Capozucca ne' Giulini. Dove sono finite le promesse e i buoni propositi del Presidente, ha promesso per il centenario la zona uefa invece siamo..."

Larghissima maggioranza tra i lettori di CalcioCasteddu: Giulini dovrebbe passare la mano

Ultimo commento: "ma che caxxo dici??? allora cellino è stato peggio del polentone???? magari avercelo ancora, non saremmo sicuramente in questa situazione."

Salvezza o meno i lettori di CalcioCasteddu vogliono una nuova guida tecnica

Ultimo commento: "Qui permettimi di rispondere; ma non ti sembra un po da miserabili disperati mettere 3 attaccanti contro una squadra di poveracci che meritano di..."

(SONDAGGIO) Ripartire da Agostini o cambiare ancora?

Ultimo commento: "Agostini ha preso una squadra praticamente condannata alla retrocessione. Ci voleva coraggio. Occorre un drastico cambiamento a partire dal presidente..."
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da News