Resta in contatto

News

Maran: “Punti persi? Andremo a prenderne qualcuno immeritatamente…”

L’allenatore del Cagliari ha presentato ad Asseminello l’imminente trasferta di Milano contro l’Inter

POCO TEMPO. “Poco tempo per recuperare? Non dobbiamo certo farne un problema, prepariamoci mentalmente al meglio. Proveremo ad essere coraggiosi, pur sapendo che l’avversario sulla carta è più forte. Parola d’ordine, compattezza: solo così potremo essere agevolati a Milano”.

ADRENALINA. “La parata di Cragno sul rigore? Indubbiamente gli episodi possono cambiare anche il modo con cui approcciarsi alla gara successiva. Anche se avremmo preferito non prendere certi rischi…”.

INFERMERIA. “Tutti disponibili tranne Ceppitelli, Rafael e Lykogiannis. Il gruppo sta bene, anche nell’ultima gara abbiamo dimostrato di saper correre tanto. Rafael viene in panchina ugualmente, anche se infortunato, perché anche da fuori sa dare il suo importante apporto”.

IL VETERANO. “Srna? Speravamo tutti dimostrasse tanto nonostante un contesto differente dal passato per lui: l’età anagrafica spesso non corrisponde a quella mostrata in campo”.

VERSO MILANO. “Il Cagliari in trasferta, ma ad ogni modo in qualunque partita, ha dimostrato che con il giusto atteggiamento può fare bene la gara ovunque. Per domani dovrò fare tante valutazioni, che il campo speriamo dica saranno positive. Non dobbiamo dare all’Inter la chance di innescare il tridente offensivo con facilità e da vicino”.

SINGOLI. “Farias ha finora tirato tante volte in porta, ha avuto una buona ultima restazione. Come per lui, dovrò fare tutta una serie di considerazioni. Cigarini ha meritato la maglia da titolare contro la Sampdoria, Pavoletti ha superato la prova alla grande anche dal punto di vista atletico: il rossoblù che ha corso di più”.

JP10. “João Pedro merita delle attenzioni a parte per il suo trascorso recente. Non si tira mai indietro, vorrebbe giocare sempre ma ultimamente ha giocato sempre. Dovrò valutare le sue condizioni”.

CLASSIFICA. “I punti persi? Dovremo essere bravi anche ad andarci a prendere, perché no, dei punti immeritatamente”.

NINJA. “Nainggolan è un giocatore fondamentale per l’Inter, ma è impossibile non considerare tutta la rosa di alto livello dei nerazzurri”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Salvezza o meno i lettori di CalcioCasteddu vogliono una nuova guida tecnica

Ultimo commento: "Qui permettimi di rispondere; ma non ti sembra un po da miserabili disperati mettere 3 attaccanti contro una squadra di poveracci che meritano di..."

(SONDAGGIO) Ripartire da Agostini o cambiare ancora?

Ultimo commento: "Agostini ha preso una squadra praticamente condannata alla retrocessione. Ci voleva coraggio. Occorre un drastico cambiamento a partire dal presidente..."

(SONDAGGIO) Pereiro, fuoco di paglia o serve fiducia?

Ultimo commento: "È un giocatore che ogni tanto si sveglia del letargo e regala qualche prodezza, ma sono sicuro che un giocatore come Ragatzu avrebbe dato di più al..."

(SONDAGGIO) Cagliari-Sassuolo, ultima spiaggia per Mazzarri?

Ultimo commento: "Non credo che Mazzarri abbia molte colpe, visto che ha trovato una squadra inadeguata e anche impreparata, gli innesti di dicembre hanno portato..."
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da News