Resta in contatto

News

Il ritorno da grande di Murru, cuore rossoblù

 Cagliari-Samp è la sfida degli ex: tre grandi ritorni alla Sardegna Arena. Ma soprattutto per Nicola Murru sarà una partita inevitabilmente speciale…

DA CAGLIARI A CAGLIARI. Nicola Murru torna in Sardegna, laddove tutto è partito. Insieme a lui altri due ex: Giampaolo, che qui ebbe la sua prima panchina in Serie A e qui entrò nella storia col rifiuto a tornare su quella panchina (“La dignità non ha prezzo”, disse a Cellino); ma anche Albin Ekdal, che proveniente dalla Juve, vestì poi 122 volte la maglia rossoblù in quattro stagioni, prima di volare ad Amburgo e, sfiorato il ritorno a Cagliari, passare proprio ai blucerchiati.

RADICI. Ma soprattutto per Murru, inevitabilmente, sarà una partita speciale, come analizza L’Unione Sarda. Qui è cresciuto, come persona e come calciatore. Qui, da dove forse non avrebbe mai pensato di partire, ma dove invece tornerà da avversario per il secondo anno di fila. Dove a diciotto anni appena compiuti esordì in Serie A, col peso del confronto con Agostini e il macigno di essere sardo e cagliaritano. E si sa, nemo profeta in patria, ma non solo. Blackout, errori e tante troppe disattenzioni che ne minano la continuità di rendimento. E così due anni fa il cordone ombelicale si spezza.

RITORNO DA GRANDE. Sei stagioni e 107 presenze in rossoblù dopo, Murru passa alla Samp. A Genova, alla prima stagione, venti presenze, non tutte brillanti, tra cui quella alla Sardegna Arena. Ma Giampaolo, che ci ha sempre creduto, ora raccoglie i frutti e si gode un Murru cresciuto, che ha migliorato qualità tecniche e fisiche già presenti, ma di cui il terzino doveva avere consapevolezza. Ora solo applausi per lui. Che torna in Sardegna da padrone assoluto della fascia sinistra doriana: una sola sostituzione, nella gara col Napoli e una media di oltre 9 km a partita. A Cagliari, per la consacrazione, dunque. Anche se sotto la maglia blucerchiata resta sempre un cuore rossoblù.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Salvezza o meno i lettori di CalcioCasteddu vogliono una nuova guida tecnica

Ultimo commento: "Qui permettimi di rispondere; ma non ti sembra un po da miserabili disperati mettere 3 attaccanti contro una squadra di poveracci che meritano di..."

(SONDAGGIO) Ripartire da Agostini o cambiare ancora?

Ultimo commento: "Agostini ha preso una squadra praticamente condannata alla retrocessione. Ci voleva coraggio. Occorre un drastico cambiamento a partire dal presidente..."

(SONDAGGIO) Pereiro, fuoco di paglia o serve fiducia?

Ultimo commento: "È un giocatore che ogni tanto si sveglia del letargo e regala qualche prodezza, ma sono sicuro che un giocatore come Ragatzu avrebbe dato di più al..."

(SONDAGGIO) Cagliari-Sassuolo, ultima spiaggia per Mazzarri?

Ultimo commento: "Non credo che Mazzarri abbia molte colpe, visto che ha trovato una squadra inadeguata e anche impreparata, gli innesti di dicembre hanno portato..."
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da News