Resta in contatto

News

Ancora una rimonta vincente: il Napoli supera 3-2 il Milan

Grande spettacolo al San Paolo con i rossoneri avanti 2-0 a inizio secondo tempo, agguantati dalla doppietta di Zielinski e superati dal gol di Mertens

Vince il Napoli 3-2 al termine di una grande partita. Al 2-0 della Juventus sulla Lazio nel primo anticipo della seconda giornata, ha risposto ancora una volta la squadra di Ancelotti. E, come a Roma contro la Lazio sabato scorso, lo ha fatto anche stasera in rimonta.  Prima della partita  squadre e arbitri sul terreno di gioco con la maglia Genova nel Cuore, poi tolta per giocare con le proprie divise, in ricordo delle vittime della tragedia avvenuta undici giorni fa.

MILAN AVANTI AL QUARTO D’ORA. Napoli alla conclusione dopo 5’, con un’azione nata direttamente da Ospina (all’esordio) che fa giungere il pallone fino a Mario Rui e poi a Callejon che serve Allan, il quale batte non certo bene, Donnarumma non prende rischi e blocca a terra. Decisamente in palla l’undici di Ancelotti rispetto a quello di Gattuso (tra i due, prima del fischio d’inizio, un abbraccio fraterno) che va in vantaggio al 15’  con Bonaventura che insacca alle spalle del portiere partenopeo anticipando gli avversari sul cross sul secondo palo dalla destra di Suso e la perfetta sponda di Borini.

Galvanizzati dalla rete i rossoneri vanno ad un passo dal raddoppio al 18’, ancora con il pallone scagliato in area da Bonaventura, nessun compagno però arriva alla deviazione vincente. Il Napoli continua a giocare, ma lo fa in modo confuso non creando problemi alla retroguardia avversaria. Scintille alla mezz’ora tra Insigne e Suso, l’arbitro Valeri cerca di placare gli animi e ammonisce i due. Al 39’ destro immediato sul primo palo di Callejon, con palla che termina di pochissimo fuori. Infine nel primo dei 3’ e mezzo di recupero concessi dal direttore di gara, occasione napoletana con Milik che impegna Donnarumma, che salva i suoi mandando in corner.

CALABRIA e ZIELINSKI. Squadre nuovamente sul terreno di gioco senza sostituzioni. Ci si attende una squadra di casa ancora più arrembante, invece al 4’ raddoppia il Milan. Autore della siglatura è il terzino che riceve il pallone da Suso e batte Ospina con il destro sul secondo palo. Sotto di due reti l’undici partenopeo non molla e assedia ancora di più la porta rossonera e riapre i giochi quattro minuti dopo con Zielinski che (sul passaggio di Callejon) mette il pallone alle spalle di Donnarumma che non può assolutamente nulla.

Tutta un’altra gara al San Paolo. Brividi in casa Milan, con Insigne che al 10’ sfiora il 2-2 con un destro che grazia Donnarumma e la difesa. Ancelotti incita i suoi, Gattuso risponde facendo esordire in Serie A (13’) Bakayoko al posto di un pessimo Biglia. 18’, Napoli ad un passo dal pareggio ancora Zielinski, che elude gli avversari e fa partire un destro dal limite che non trova la rete per un non nulla.

MERITATO PAREGGIO. A furia di insistere gli azzurri trovano il pareggio al 22’. Azione che si sviluppa dall’angolo di Callejon con pallone che spiove verso Bakayoko, il quale lo allontana di testa trovando però Zielinski, che lo aggancia e scaglia un pazzesco destro al volo che supera Donnarumma. Trovato il 2-2 la gara sembra girare tutta a favore dell’undici di casa che ha metà tempo per ribaltare una gara come accaduto la scorsa settimana a Roma con la Lazio.

Higuain protesta invano per un fallo a suo dire subito (29’) da Hysai, Valeri fa proseguire non giudicando nulla di irregolare.

IL NAPOLI METTE LA FRECCIA. Al 35’il San Paolo esplode di gioia per il 3-2 firmato Mertens, entrato a gara in corso. Il belga infatti insacca senza difficoltà un pallone giunto da Allan, dopo una splendida giocata di Diawara. Sei minuti dopo lo stesso Mertens (convinto di essere in fuorigioco) non spinge sulla sfera e Donnarumma la fa sua. Al 42’ erroraccio di Higuain (che riceve una selva di fischi) sul passaggio di Laxalt. Pessima conclusione con il sinistro e occasione sfumata.

Quattro i minuti di recupero per le speranze del Milan e per le velleità del Napoli di mantenere il risultate e addirittura di arrotondarlo. Nel primo minuto di recupero altro intervento di Donnarumma che salva i suoi dal 4-2 sul tiro di Insigne. Finisce 3-2 per i padroni di casa, autori di un grandissimo secondo tempo. Milan bene per un’ora, poi in calo.

 

 

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I Miti rossoblu

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

Advertisement

Fabrizio Cammarata

Ultimo commento: "Ancora con Cammarata? Basta! NON ha fatto niente di niente a Cagliari per essere menzionato. Riva merita Molto, ma Molto di più che Cammarata...."

Gigi Riva

Ultimo commento: "Su Riva è stato detto e scritto di tutto. Giocatore Immenso ed unico. Ma il suo carisma lo si può riassumere col termine usato da..."
Francescoli

Enzo Francescoli

Ultimo commento: "Classe pura da grande campione, giocate stupende e professionalità indiscussa Uomo dai principi di vecchio stampo Grazie di tutto " PRINCIPE ", era..."
zola

Gianfranco Zola

Ultimo commento: "peccato che perdemo 4-2"
Tiddia

Mario Tiddia

Ultimo commento: "Nel '67 avevo nove anni, ma ricordo quando la formazione iniziava con: Colombo, Martiradonna, Tiddia ... ('64)"
Advertisement

Cerca con Pagine Sì!

Powered by Pagine Sì!

Altro da News