Resta in contatto

News

Maran col dubbio trequartista: Ionita favorito

Ancora caldo in casa Cagliari il tema trequartista: quattro le opzioni per sostituire Joao Pedro. Ma contro il Sassuolo sembra favorito il macedone.

TRE PER UN POSTO. Un rebus. E non di facile risoluzione. Maran, contro il Sassuolo, sarà costretto a schierare un trequartista che forse preferirebbe non inserire tra i titolari. Non, per lo meno, in quel ruolo. Ionita, Barella e Sau tra i candidati per sostituire Joao Pedro, ancora assente – e lo sarà fino a metà settembre – e senza una riserva di ruolo vera e propria in rosa.

SERVE UNA SCOSSA. Gambe pesanti, pochezza in fase offensiva, povertà di idee negli ultimi sedici metri, come riporta il Corriere dello Sport: indizi che delineano come il Cagliari visto a Empoli manchi proprio di qualità sulla trequarti. E per questo il ruolo di rifinitore dietro le punte, per raccogliere i primi punti della stagione contro il Sassuolo, diventa ancor più fondamentale.

SCELTE E RIPENSAMENTI. Il precampionato, se vogliamo, non aveva nemmeno dato segnali d’allarme. All’assenza di JP aveva risposto l’avanzamento di Ionita, abile negli inserimenti e abbastanza vivace durante le amichevoli di Aritzo e Pejo. Ma gli avversari minori hanno forse nascosto qualche limite e già in Turchia o contro l’Atletico Madrid si è iniziato a notare qualcosa di diverso. Contro il Palermo poi, il dietro-front: Barella dietro le punte e Ionita che torna mezzala. L’entusiasmo per la vittoria casalinga e per il passaggio del turno hanno però anche qui fatto snobbare qualche piccolo segnale di difficoltà e terminare il mercato senza un vero vice-JP.

IONITA FAVORITO. Si è arrivati, così, alla brutta prestazione del Castellani. E, ora, al dubbio di Maran per la sfida contro il Sassuolo. Probabile, in verità, che Barella venga schierato di nuovo mezzala, dove rende meglio, con Ionita a fare da suggeritore. Nella Moldavia quello è il suo ruolo: Maran spera lo possa diventare anche al Cagliari. Ma c’è anche la carta Sau. Il bomber di Tonara, come già fatto in spezzoni di precampionato, potrebbe arretrare il suo raggio d’azione e posizionarsi dietro il duo Pavoletti-Farias. In un Cagliari nettamente a trazione offensiva. Oppure, in ultimo, il cambio modulo: 4-1-3-2, con una formazione più rinunciataria e il regista (Cigarini o Bradaric) coperto da una folta schiera di centrocampisti a supportarlo.

35 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
35 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

SONDAGGIO – Cagliari in B: Giulini deve restare o sarebbe meglio un’altra proprietà?

Ultimo commento: "Tutte cose di cui è dotata questa società di peracottari. Mettiamoci a ridere che è meglio va."

Salvezza o meno i lettori di CalcioCasteddu vogliono una nuova guida tecnica

Ultimo commento: "Qui permettimi di rispondere; ma non ti sembra un po da miserabili disperati mettere 3 attaccanti contro una squadra di poveracci che meritano di..."

(SONDAGGIO) Ripartire da Agostini o cambiare ancora?

Ultimo commento: "Agostini ha preso una squadra praticamente condannata alla retrocessione. Ci voleva coraggio. Occorre un drastico cambiamento a partire dal presidente..."

(SONDAGGIO) Pereiro, fuoco di paglia o serve fiducia?

Ultimo commento: "È un giocatore che ogni tanto si sveglia del letargo e regala qualche prodezza, ma sono sicuro che un giocatore come Ragatzu avrebbe dato di più al..."

(SONDAGGIO) Cagliari-Sassuolo, ultima spiaggia per Mazzarri?

Ultimo commento: "Non credo che Mazzarri abbia molte colpe, visto che ha trovato una squadra inadeguata e anche impreparata, gli innesti di dicembre hanno portato..."
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da News