Resta in contatto

News

Diritti tv, via alla seconda fase: Sky pronta a chiudere l’accordo

Dopo la risoluzione con gli spagnoli di Mediapro che chiederanno venga loro restituita la caparra da 64 milioni di euro in caso di mancata assegnazione, il gruppo satellitare conferma di avere pronti 780 milioni di euro

Diritti tv Serie A 2018/2021 atto secondo. Infatti domani partirà una nuova fase per l’assegnazione. Stasera è infatti scaduto il termine tassativo per Mediapro per il versamento della fideiussione da 1,2 miliardi euro, senza la quale la Lega Serie A considera rescisso il contratto con gli spagnoli e provvederà a licenziare il nuovo bando per assegnare i diritti con trattativa privata.

SKY. Come riporta primaonline, in questa fase il ruolo di maggior peso dovrebbe essere giocato dalla piattaforma satellitare, con Mediaset che invece non presenterà alcuna offerta, anche per via dell’accordo proprio con Sky con lo scambio di vari canali sia sul satellite che sul digitale terrestre.

Ovviamente in tutto questo ci sono le minacce di iniziative legali da parte degli spagnoli, i quali hanno definito illegittima la risoluzione. Ma ciò non dovrebbe allungare ulteriormente i tempi di assegnazione e chiederanno venga restituita la caparra da 64 milioni di euro, versata il 26 marzo scorso.

A tal proposito ritardo accumulato finora, ricorda l’agenzia Dow Jones, è già consistente e molte squadre, soprattutto quelle meno solide finanziariamente, rischiano di avere seri problemi nel finanziamento della prossima campagna acquisti e non solo.

BOTTA E RISPOSTA LEGA-MEDIAPRO. L’intermediario spagnolo ha presentato in serata alla Lega A, “nei termini legali previsti, le garanzie richieste. Queste garanzie patrimoniali sono formate dalla garanzia di Imagina (i soci attuali) e da una garanzia dei soci di Orient Hontai certificata da KPMG per un totale di 1,6 miliardi – spiega una nota – Mediapro, a seguito dell’accettazione formale delle garanzie da parte dell’assemblea già convocata domattina, riprenderà il processo di vendita dei diritti tenendo conto del pronunciamento del Tribunale di Milano”.

Successivamente la Lega Serie A attraverso un comunicato ha risposto a Mediapro. “In relazione al comunicato diffuso da Mediapro, la Lega Serie A comunica di avere ricevuto questa sera delle ulteriori proposte, da parte della stessa Società spagnola, che verranno sottoposte domani all’attenzione dell’Assemblea – si legge nella nota pubblicata da Sportmediaset.it  – Da una prima analisi le proposte presentate non sono redatte secondo i format previsti dal bando”

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da News