Resta in contatto

News

Tifosi vip ed ex rossoblù: “Salvi, ma che sofferenza!”

franco selvaggi

L’Unione Sarda ha intervistato brevemente alcuni protagonisti legati all’universo del Cagliari: ex giocatori e tifosi d’eccezione, tutti felici per la salvezza conquistata ma con l’amaro in bocca per una stagione che si è maledettamente complicata

SELVAGGI. L’ex attaccante del Cagliari Franco Selvaggi, campione del mondo con la Nazionale in Spagna, ricorda che la sua ultima gara con la casacca rossoblù fu contro la Fiorentina il 16 maggio 1982. Anche in quell’occasione i sardi si salvarono in extremis, per la disperazione dei viola che videro volare via le chance di scudetto. “Spadino” auspica un’attenta analisi da parte della società, sulla stagione e la rosa.

COPPOLA. Guglielmo Coppola, punta del Cagliari di Ranieri alla fine degli anni Ottanta, non si nasconde: per lui, le speranze di salvezza erano ormai svanite. Loda la squadra, capace di riagguantare la Serie A grazie alle vittorie contro Fiorentina e Atalanta, e sottolinea l’apporto del nuovo ds Carli, capace di dare la spinta necessaria al gruppo.

SANNA. Il celebre pubblicitario Gavino Sanna ricorda di avere avuto dubbi sulle qualità della squadra a inizio stagione. Per il futuro vorrebbe che Barella restasse a Cagliari, bandiera di un club simbolo di un’Isola intera. Sanna confida nel presidente Giulini, che ha acquistato la squadra in un momento non semplice e ora può godere di una maggiore esperienza nel settore.

ALTRI. Alcuni esponenti politici (e non) regionali hanno detto la loro sulla stagione del Cagliari. Il presidente di Confindustria Sardegna Alberto Scanu auspica che la determinazione del club nel conseguire la salvezza possa ispirare la regione intera, affinché recuperi la sua competitività. Franco Marras, presidente regionale Acli, è fiducioso sugli interventi che verranno effettuati per rinforzare la squadra. Paolo Truzzu, capogruppo Fratelli d’Italia in consiglio regionale, vorrebbe un Cagliari composto da giocatori da utilizzare nei ruoli consoni alle proprie caratteristiche. Infine, Ferdinando Secchi – assessore comunale alle politiche sociali – ha rimarcato l’importanza di un legame saldo tra squadra e tifoseria, proprio come quello che si sta vivendo a Cagliari.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

I Miti rossoblu

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

Advertisement
Advertisement

Josè Oscar Herrera

Ultimo commento: "Grande Pepe..."

Mario Brugnera

Ultimo commento: "Ricordo quel grande Cagliari seppur 12enne...È stato la colonna sonora della mia crescita e della mia vita. Ancora oggi ripenso alla immensa fortuna..."
Tiddia

Mario Tiddia

Ultimo commento: "Un 6 posto grandioso che purtroppo non fruttò la qualificazione Uefa perché all'epoca avevamo solo 2 squadre qualificate se non sbaglio..."

Massimiliano Cappioli

Ultimo commento: "Non dimenticherò mai le sue lacrime durante il suo ultimo giro di campo. Grande Cappio"

Carmine Longo

Ultimo commento: "È vero, Arrica è stato il più grande ma venne favorito da Angelo Moratti che foraggiava il Cagliari affinché Riva non andasse alla Juve. Gran..."

Cerca con Pagine Sì!

Powered by Pagine Sì!

Altro da News