Resta in contatto

News

Serie B, ultima giornata: il Frosinone di Vigorito promosso?

Domani quarantaduesima giornata che decreterà la seconda delle tre squadre che giocheranno nella massima serie. Laziali favoriti sul Parma di Munari. Rischiano l’Ascoli di Agazzi e il Brescia di Pulga

Domani sera il Frosinone degli ex rossoblù Longo, Vigorito, Ariaudo e Krajnc, potrebbe ritrovare la massima Serie A dopo due stagioni. I laziali, attualmente secondi con 71 punti hanno il vantaggio di avere due lunghezze sul Parma (attestato a 69) e sul Palermo attualmente a quota 68 e quello di giocare al Benito Stirpe contro un Foggia, che di fatto non ha più nulla da chiedere al suo campionato, nella stagione del tormentato ritorno nella cadetteria.

SOLO PLAY-OFF PER PARMA E PALERMO? Alla vigilia dell’ultima giornata sia i ducali, attesi in casa dello Spezia, e i rosanero di Stellone (da poco subentrato all’esonerato Tedino) che giocheranno in casa della Salernitana, sono ancora in grado di salire in Serie A direttamente, a patto che nel caso del Parma, i laziali facciano solo un punto, mentre il Palermo ha bisogno che il Frosinone perda e la squadra di D’Aversa non vinca. Obiettivamente per entrambe, situazione che appare complicata.

Di fatto sicure le squadre che (dal 26 maggio) daranno vita ai play-off: si tratta del Venezia, che sulla carta può saltare il primo turno arrivando ancora davanti a Parma e Palermo (battendo il pericolante Pescara), Bari, Cittadella e Perugia.

LOTTA SALVEZZA. Già retrocesse la Ternana e la Pro Vercelli, guidata per quasi tutta la stagione dall’ex difensore del Cagliari Grassadonia (esonerato a tre giornate dalla fine per far posto a Grieco) la terza della quattro squadre uscirà invece dallo scontro diretto tra al Piola tra i padroni di casa del Novara a 44 punti e la Virtus Entella che insegue a -3, in quello che è uno scherzo del calendario che farà scendere direttamente in Serie C una delle due.

Spera nella salvezza diretta l’Ascoli. Ma la squadra dell’ex portiere del Cagliari Agazzi, guidata in panchina da un tecnico importante come Cosmi, imbattuto da 5 turni obbligato a battere il Brescia di Pulga, che viceversa non vince da un mese e con 47 punti rischia parecchio. Anche perché l’Avellino, che di punti ne ha 45, affronta in trasferta una Ternana già retrocessa.

Perdendo, il Brescia resterebbe fermo a quota 47 punti, stessa cosa che accadrebbe al Pescara, con una delle due che si giocherebbero la permanenza in un play-out di fuoco. Difficili ipotizzare una tra Cesena e Cremonese in difficoltà. Nella sfida di domani alle 20.30 al Manuzzi (orario valido per tutte e undici le gare) un pareggio metterebbe in salvo entrambe, lasciando le varie patate bollenti alle altre avversarie.

 

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da News