Resta in contatto

News

Anticipo: il Benevento saluta il Vigorito battendo 1-0 il Genoa

Tante emozioni durante il match soprattutto nella ripresa. Padroni di casa in gol a pochi minuti dal termine con il gran gol di Diabatè.

VINCONO I SANNITI. La squadra di De Zerbi si accommiata dal proprio pubblico, da elogiare per la tanta vicinanza nonostante la retrocessione, battendo 1-0 il Genoa di Ballardini al termine di una gara che, specie nella ripresa, ha visto clamorose opportunità non sfruttate prima dell’epilogo finale.

MEGLIO I PADRONI DI CASA NEL PRIMO TEMPO. Al Vigorito una bella cornice di pubblico che ha omaggiato i sanniti già retrocessi nel campionato cadetto con striscioni e cori continui. Il primo tempo tra i campani e i rossoblù liguri si è chiuso a reti inviolate, nonostante le occasioni non siano mancate, come quella capitate al 21’ a Djimsiti  (che svetta di testa su un angolo e sfiora il primo palo a Lamanna battuto) e Letizia, che al 28’ sbaglia la conclusione e non serve Diabatè ottimamente appostato. Da segnalare, sempre nella prima frazione, Cataldi e Bertolacci graziati da un’espulsione diretta al 44’, dopo un momento di tensione dato dal fallo di Bertolacci sull’ex della Lazio, per un’entrata del genoano col piede a martello, che gli costa un giallo.

UN CLAMOROSO ERRORE PER PARTE NELLA RIPRESA. Venti minuti senza grandi emozioni poi una occasione per parte nel giro di trenta secondi al minuto 27’. Incredibile errore della squadra di Ballardini dopo una serpentina spettacolare di Rossi, che però si trova il suo tiro d’esterno sinistro respinto da Puggioni. Nella circostanza Lapadula cade in area e Salcedo calcia ma non riesce a ribadire in rete. Il VAR non rileva nulla di irregolare. Sul capovolgimento opposto, su angolo battuto da Sagna, il terzino francese imbecca Djimsiti, che incredibilmente si fa deviare il colpo di testa da un metro da Lamanna. Quindi Hiljemark serve Lapadula, il quale da posizione defilata riesce a girarsi e calciare, ma Viola ostacola una conclusione che poteva risultare pericolosa. Gara ora spettacolare, col Genoa vicino alla rete, che non trova solo per una pazzesca doppia parata di Puggioni al 33’. Prima l’ex doriano si supera sul tiro a botta sicura di Hiljermark, quindi dice no sul tiro a giro col destro di Omeonga, che vede Puggioni togliere letteralmente dal sette il pallone destinato in rete.

DIABATE’ FA IMPAZZIRE IL VIGORITO. Gol fallito e stavolta gol subito dal Genoa. Infatti al 42’ arriva il vantaggio del Benevento, figlia di un’accelerazione disarmante di Brignola, che galoppa per tutto il campo palla al piede fino all’area, quando innesca Diabatè, che tutto solo di piatto destro trova la rete, che porta i giallorossi a quota 21 punti in classifica.

12 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
12 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

SONDAGGIO – Cagliari in B: Giulini deve restare o sarebbe meglio un’altra proprietà?

Ultimo commento: "A C A S I N U G I U L I N I VA T T E N E"

Salvezza o meno i lettori di CalcioCasteddu vogliono una nuova guida tecnica

Ultimo commento: "Qui permettimi di rispondere; ma non ti sembra un po da miserabili disperati mettere 3 attaccanti contro una squadra di poveracci che meritano di..."

(SONDAGGIO) Ripartire da Agostini o cambiare ancora?

Ultimo commento: "Agostini ha preso una squadra praticamente condannata alla retrocessione. Ci voleva coraggio. Occorre un drastico cambiamento a partire dal presidente..."

(SONDAGGIO) Pereiro, fuoco di paglia o serve fiducia?

Ultimo commento: "È un giocatore che ogni tanto si sveglia del letargo e regala qualche prodezza, ma sono sicuro che un giocatore come Ragatzu avrebbe dato di più al..."

(SONDAGGIO) Cagliari-Sassuolo, ultima spiaggia per Mazzarri?

Ultimo commento: "Non credo che Mazzarri abbia molte colpe, visto che ha trovato una squadra inadeguata e anche impreparata, gli innesti di dicembre hanno portato..."
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da News