Resta in contatto

News

Serie B. Il Palermo stritola 4-0 il Carpi di Melchiorri

L’Empoli dell’ex portiere del Cagliari Gabriel passa a Pescara e resta in vetta. Rallenta il Frosinone di Longo, Vigorito e Krajnc

Queste le sintesi delle gare del pomeriggio del campionato di Serie B, valide per la trentaduesima giornata, che hanno interessato ex tecnici e giocatori del Cagliari

PESCARA-EMPOLI 0-1 – Toscani corsari all’Adriatico e sempre più vicino al ritorno in Serie A da primi della classe, dopo appena una stagione. Fondamentale per i tre punti il gol al 18’ di Donnarumma, bravo a sfruttare l’assistenza di Caputo. La squadra di Balzano colpisce un palo con Coulibaly ed avrebbe l’occasione per raggiungere il pari con Pettinari su calcio di rigore, ma l’attaccante biancazzurro si fa ipnotizzare dall’ex portiere del Cagliari  Gabriel (ammonito) e sciupa tutto.

Errore che costa caro, visto che nel secondo tempo gli abruzzesi creano un’altra palla gol con Brugman, ma nulla più, terminando la gara tra i fischi dei propri tifosi.

TERNANA-FROSINONE 0-0 – La squadra degli ex Moreno Longo, Vigorito e Krajnc non segna da oltre 350’ e al Liberati, contro il fanalino di casa Ternana, strappa solo un punto. I ciociari fanno la partita ma non trovano la via del gol, rischiando di sciupare la grande occasione della promozione diretta in Serie A.

PALERMO-CARPI 4-0 – Rosanero spettacolo al Barbera. La squadra di Tedino si porta in piena zona promozione diretta (a -1 dal Frosinone secondo) dopo il 4-0 ai danni di un Carpi, mai in partita, con Melchiorri impiegato solo a gara in corso, ma con il punteggio ben indirizzato a favore dei siciliani, che hanno avuto in un super Coronado l’uomo di giornata.

Infatti, dopo aver sbloccato al 18’, realizza anche il provvisorio 2-0 al 2’ della ripresa. La Gumina (22’) insacca il tris, ancora Coronado per il definitivo 4-0 al 31’. Da segnalare nel finale il palo di Murawsky con Colombi che era nettamente battuto.

CREMONESE-VIRTUS ENTELLA 0-1 Vittoria preziosa per i liguri di Simone Benedetti in casa di una Cremonese di Attilio Tesser ormai in crisi. Primo tempo giocato ad alti ritmi, con i liguri che passano  dopo 9’ minuti con Gatto e poi si chiudono in difesa per partire in contropiede.

La Cremonese, dopo il gol subito, alza il pressing e crea occasioni, ma spreca non poco nella prima frazione.  Nella ripresa la squadra di casa chiude i biancocelesti nella propria metà campo, senza però capitalizzare nessuna di queste.

SALERNITANA-NOVARA 1-0 – La realizzazione di Tuia al 15’ della ripresa (non segnava dal 2015 in Lega Pro), permette ai campani di prolungare a quattro i risultati utili consecutivi, mentre il Novara di Del Fabro oggi ancora titololare, dopo la vittoria col Brescia e il pareggio col Palermo, perde la quarta sfida nelle ultime sei e resta in diciassettesima posizione in piena zona playout, mentre la squadra di Colantuono si porta addirittura a meno cinque dagli spareggi promozione.

PRO VERCELLI-AVELLINO 0-0 – Alla fine risultato giusto tra la squadra di Gianluca Grassadonia e quella di Novellino. Dunque un punto per uno al termine di una partita che non passerà assolutamente agli annali, con poche occasioni degne di nota. I piemontesi lasciano sul campo due punti importantissimi per cercare la salvezza diretta, oltrepassando anche i play-out.

PARMA-FOGGIA 3-1.  Infine, nell’anticipo dell’ora di pranzo (il terzo dopo i primi due di ieri tra Spezia e Ascoli, terminato 1-1 e BariBrescia 3-0) al Tardini i ducali vincono in rimonta sui pugliesi, in vantaggio nel primo tempo con la rete di Mazzeo dopo 24’ di gara, ma in inferiorità numerica per l’espulsione di Loiacono al 14’. Da segnalare anche la traversa dell’ex Crotone Kragl su punizione.

Il Parma, brutto nel primo tempo, cambia decisamente volto nella ripresa, riversandosi in attacco e realizzando tre gol: il pareggio Calaiò (28’), il vantaggio con Siligardi al 36’e l’allungo definitivo con Ceravolo al 44’. Emiliani in piena zona play-off, Foggia leggermente distaccato, ma sempre in corsa.

 

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Salvezza o meno i lettori di CalcioCasteddu vogliono una nuova guida tecnica

Ultimo commento: "A me piacerebbe Zanetti e in d.s. in gamba e Giuliani che li facesse lavorare in pace"

(SONDAGGIO) Pereiro, fuoco di paglia o serve fiducia?

Ultimo commento: "È un giocatore che ogni tanto si sveglia del letargo e regala qualche prodezza, ma sono sicuro che un giocatore come Ragatzu avrebbe dato di più al..."

(SONDAGGIO) Cagliari-Sassuolo, ultima spiaggia per Mazzarri?

Ultimo commento: "Non credo che Mazzarri abbia molte colpe, visto che ha trovato una squadra inadeguata e anche impreparata, gli innesti di dicembre hanno portato..."

(SONDAGGIO) Cambio in panchina, giusto esonerare ora Mazzarri?

Ultimo commento: "decisione tardiva ma indispensabile. con Mazzarri la B era sicura , forse adesso c è qualche stimolo in più. Purtroppo è l epilogo di una serie di..."
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da News