Resta in contatto

News

Italia, parte male la rinascita: l’Argentina vince 2-0

A circa 130 giorni dall’eliminazione dal mondiale di Russia, ad opera della Svezia nel play-off, la nuova Italia targata Di Biagio impatta 0-0 a Manchester contro i vice campioni del mondo

PRIMO TEMPO INGUARDABILE.  Il tecnico-traghettatore azzurro per questa gara ha convocato 17 dei 26 giocatori di quella gara giocata a San Siro. I primi 45’ sono da dimenticare, visto che i tiri verso la porta avversaria, sono zero.

Non che l’Argentina abbia fatto molto di più, ma almeno con Tagliafico è andata vicino al gol al 44’. Nell’occasione ci salva la gran riposta di Buffon.

ALTRA ITALIA NELLA RIPRESA. Al rientro dagli spogliatoi si presenta in campo una squadra finalmente motivata.

Al 3’ Insigne si divora il vantaggio: Immobile sfrutta l’errore di Paredes e lancia l’attaccante del Napoli che, solo davanti a Caballero, calcia incredibilmente fuori.

10’: grande numero di Verratti il quale, con una serie di dribbling semina il panico tra i sudamericani, che liberano con affanno.

Due minuti dopo il portiere argentino si salva deviando con i pugni la sortita di Candreva.

ARGENTINA IN RETE DUE VOLTE. La verve degli azzurri non produce la rete del vantaggio. Che invece la realizza Banega alla mezzora. L’ex Inter, che sta giocando alla grande in Spagna nel Siviglia di Montella, entrato al 22’ al posto di Di Maria, fa centro alla mezzora esatta, mettendo alle spalle di Buffon un pallone conquistato, sfruttando un grave errore di Jorginho in fase di alleggerimento.

L’Italia non riesce a reagire in modo concreto e l’Argentina raddoppia. Le avvisaglie arrivano al 39’, quando Buffon nega la gioia della marcatura a Perotti, salvando col piede destro, poi però nulla può su Lanzini, che sfrutta nel migliore dei modi l’ottimo assist di Higuain, che chiude la gara.

19 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
19 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Salvezza o meno i lettori di CalcioCasteddu vogliono una nuova guida tecnica

Ultimo commento: "Il tutto parte da Giulini perché è lui che negli ultimi anni ha fatto il mercato e non il ds, dunque per me in primis al Cagliari manca il rispetto..."

(SONDAGGIO) Pereiro, fuoco di paglia o serve fiducia?

Ultimo commento: "È un giocatore che ogni tanto si sveglia del letargo e regala qualche prodezza, ma sono sicuro che un giocatore come Ragatzu avrebbe dato di più al..."

(SONDAGGIO) Ripartire da Agostini o cambiare ancora?

Ultimo commento: "Agostini comunque vada un tecnico giovane bravo e con tanta voglia di fare bene sia in A o B e col cuore ROSSOBLU"

(SONDAGGIO) Cagliari-Sassuolo, ultima spiaggia per Mazzarri?

Ultimo commento: "Non credo che Mazzarri abbia molte colpe, visto che ha trovato una squadra inadeguata e anche impreparata, gli innesti di dicembre hanno portato..."

(SONDAGGIO) Cambio in panchina, giusto esonerare ora Mazzarri?

Ultimo commento: "decisione tardiva ma indispensabile. con Mazzarri la B era sicura , forse adesso c è qualche stimolo in più. Purtroppo è l epilogo di una serie di..."
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da News