Resta in contatto

News

Pavoletti, bomber d’area di rigore

Pavoletti, a segno nelle ultime due partite, sembra aver recuperato la vena realizzativa. E insieme a Barella sta regalando al Cagliari punti importanti.

Un bomber ritrovato Leonardo Pavoletti. Otto gol in campionato, sette di testa. Un centravanti d’area di rigore. Uno di quelli che se gli capita un pallone sotto il naso (anche se in questo caso sarebbe meglio dire “sopra”) non si lascia sfuggire l’occasione di timbrare il cartellino.

IL MOMENTO. A suon di colpi di testa Pavoloso, come analizza il Corriere dello Sport, sta tirando fuori il Cagliari dai bassifondi della classifica. Due gol nelle ultime due gare (più il rigore conquistato con la Lazio), per un totale di quattro punti in cascina per i rossoblù, ottenuti grazie alla strana coppia gol che il bomber ha formato con Barella, ormai rigorista designato. Gol pesanti, decisivi. Che lo avvicinano alla doppia cifra (più lontano ma non irraggiungibile il record di gol in A, 14 nella stagione 2014-2015 con la maglia del Genoa). E che servivano al centravanti livornese per avere nuova linfa, dopo che l’ultimo gol era datato 30 dicembre contro l’Atalanta; una rete che diede il là alla vittoria per 1-2 contro i bergamaschi.

DALLE STALLE ALLE STELLE. Un inizio complicato. Qualche settimana per levarsi la ruggine accumulata nei sei mesi al Napoli in cui ha fatto quasi solo panchina. Il rodaggio con Rastelli, il primo gol col Genoa. Poi, con López, sono arrivati i gol, quelli veri. Benevento, Inter, Sampdoria, Atalanta, Lazio e Benevento. E Pavoloso, ora che ha ingranato la quarta, sta riuscendo a ripagare l’affetto dei tifosi isolani, ma anche a dimostrare di valere i 12 milioni spesi per lui, che ne fanno l’acquisto più oneroso della storia rossoblù. Una croce da portare, ma che ora è un po’ più leggera.

 

11 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
11 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Salvezza o meno i lettori di CalcioCasteddu vogliono una nuova guida tecnica

Ultimo commento: "Qui permettimi di rispondere; ma non ti sembra un po da miserabili disperati mettere 3 attaccanti contro una squadra di poveracci che meritano di..."

(SONDAGGIO) Ripartire da Agostini o cambiare ancora?

Ultimo commento: "Agostini ha preso una squadra praticamente condannata alla retrocessione. Ci voleva coraggio. Occorre un drastico cambiamento a partire dal presidente..."

(SONDAGGIO) Pereiro, fuoco di paglia o serve fiducia?

Ultimo commento: "È un giocatore che ogni tanto si sveglia del letargo e regala qualche prodezza, ma sono sicuro che un giocatore come Ragatzu avrebbe dato di più al..."

(SONDAGGIO) Cagliari-Sassuolo, ultima spiaggia per Mazzarri?

Ultimo commento: "Non credo che Mazzarri abbia molte colpe, visto che ha trovato una squadra inadeguata e anche impreparata, gli innesti di dicembre hanno portato..."
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da News