Resta in contatto

News

Scocca il momento di Damir Ceter

Il Corriere dello Sport ritorna sul match vinto dal Cagliari contro il Benevento sottolineando il debutto in rossoblù dell’attaccante Damir Ceter, arrivato a gennaio dalla Colombia

AMBIENTAMENTO. Il giovane attaccante sudamericano è arrivato due mesi fa dal Deportivo Quindio, con il suo bagaglio calcistico interessante e allo stesso tempo acerbo. Una prima punta dal fisico potente ma slanciato, non rapidissimo ma che sa il fatto suo. Il Cagliari lo ha acquistato sia per l’immediato che in proiezione futura per costituire l’alter ego a Leonardo Pavoletti. Dopo le prime settimane di ambientamento, dopo essere stato catapultato in questa nuova realtà, Ceter ha cominciato ad assaggiare la prima squadra dalla panchina. Finché domenica a Benevento López gli ha regalato il debutto: 13 minuti sono sicuramente pochini per dimostrare qualcosa, ma l’impressione non è stata negativa.

ATTACCO AFFOLLATO. Non è semplice per un ragazzo alla prima esperienza internazionale trovare subito spazio. Ceter ci sta riuscendo e si prenota per dare una mano in questo finale di stagione fondamentale. Intanto, come se ce ne fosse ancora bisogno, ha ufficialmente scavalcato Giannetti nelle gerarchie offensive. Chissà che d’ora in avanti il colombiano non trovi maggiore spazio, sempre a gara in corso salvo complicazioni. Così da mettere nelle gambe e in valigia quell’esperienza fondamentale per saggiare la sua compatibilità con il campionato italiano.

RAMPA DI LANCIO. Vent’anni, contratto siglato con il Cagliari fino al 2022, desidera trovare spazio per proporsi da possibile protagonista per la prossima stagione. Imparando soprattutto da Pavoletti come si fa a combattere contro le arcigne difese italiane. Ceter è il terzo colombiano a vestire la casacca del Cagliari: prima di lui Victor Ibarbo, con due parentesi in Sardegna di cui una positiva e l’ultima da dimenticare, e Andrés Tello. L’esterno di proprietà della Juventus fu tra i protagonisti della promozione in Serie A del Cagliari nell’annata 2015-16.

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest
1 Commento
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Salvezza o meno i lettori di CalcioCasteddu vogliono una nuova guida tecnica

Ultimo commento: "A me piacerebbe Zanetti e in d.s. in gamba e Giuliani che li facesse lavorare in pace"

(SONDAGGIO) Pereiro, fuoco di paglia o serve fiducia?

Ultimo commento: "È un giocatore che ogni tanto si sveglia del letargo e regala qualche prodezza, ma sono sicuro che un giocatore come Ragatzu avrebbe dato di più al..."

(SONDAGGIO) Cagliari-Sassuolo, ultima spiaggia per Mazzarri?

Ultimo commento: "Non credo che Mazzarri abbia molte colpe, visto che ha trovato una squadra inadeguata e anche impreparata, gli innesti di dicembre hanno portato..."

(SONDAGGIO) Cambio in panchina, giusto esonerare ora Mazzarri?

Ultimo commento: "decisione tardiva ma indispensabile. con Mazzarri la B era sicura , forse adesso c è qualche stimolo in più. Purtroppo è l epilogo di una serie di..."
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da News