Resta in contatto

News

Una domenica dedicata a Davide. Da brividi la coreografia a Firenze e Cagliari

Tante le iniziative per ricordare Davide Astori. Nei match Fiorentina e Cagliari due coreografie speciali

Fiorentina-Benevento, domani alle 12:30, sarà una partita straziante. Una di quelle che nessuno vorrebbe mai giocare. Ma la quotidianità del calcio impone di scendere in campo.

Forse, però, sarà meglio così. Imprevedibile ciò che ognuno proverà all’entrata in campo dei viola. Ma, quando verrà battuto il calcio d’inizio, almeno tutto ripartirà. Non verrà azzerato nulla. Impossibile dimenticare. Impossibile far passare dalla mente quelle immagini strazianti di Astori che non arriva a colazione. Impossibile lasciare andar via quelle commoventi della curva Fiesole in piazza Santa Croce ai funerali del numero 13 viola. Si tratterà di raccogliere tutto questo, gettarlo sul campo e poi vada come vada. Le emozioni guideranno i viola al Franchi. E per questa volta il risultato sarà secondario.

Difficile non aspettarsi qualcosa di simile anche alla Sardegna Arena, dove il Cagliari, l’altra squadra di Astori, scenderà in campo alle 15 contro la Lazio. E così in tutti gli altri campi di Serie A.

Sicuramente a Firenze, probabilmente anche in altri campi, squadre con il lutto al braccio, come riporta La Gazzetta dello Sport. Minuto di silenzio in tutta Italia e, al Franchi e forse anche alla Sardegna Arena, video tributo sul maxi schermo. Maglia speciale dedicata ad Astori nel riscaldamento dei viola; patch sulla manica sinistra per tutta la A, con la scritta “Ciao Davide”.

Al Franchi si prevede il tutto esaurito. La cerimonia di ritiro della maglia numero 13 avverrà probabilmente prima di Fiorentina-Cagliari, mentre fino a lunedì sera rimarranno sulla cancellata dello stadio sciarpe e ricordi per Davide. Poi verranno spostati in uno spazio più grande e più protetto.

Tante le coreografie sugli spalti e in campo. Da brividi quella prevista a Firenze, dove mille palloncini si alzeranno in cielo, per un’ultima carezza a Davide.

Per l’ultima volta, poi, scenderanno in campo le maglie numero 13 di Cagliari e Fiorentina. La indosseranno i bambini al momento dell’ingresso in campo. Quella viola Benevento e Cagliari. Quella rossoblù Fiorentina e Lazio. Poi arriverà il minuto numero 13, impossibile da prevedere: silenzio e applausi, probabilmente. Lacrime, per certo.

 

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest
1 Commento
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Larghissima maggioranza tra i lettori di CalcioCasteddu: Giulini dovrebbe passare la mano

Ultimo commento: "Non ho parlato di nessun fondo d'investimento.ho detto solo che, otto anni di promesse disattese prevedano che chi ha causato tante sofferenze si..."

(SONDAGGIO) Capozucca confermato, pro o contro?

Ultimo commento: "Ma quale capozucca..... Fosse per me manderei via anche giulini..."

SONDAGGIO – Cagliari in B: Giulini deve restare o sarebbe meglio un’altra proprietà?

Ultimo commento: "e allora se voleva retrocedere continuiamo a difendere questo incapace e vediamo dove andiamo a finire!"

Salvezza o meno i lettori di CalcioCasteddu vogliono una nuova guida tecnica

Ultimo commento: "Qui permettimi di rispondere; ma non ti sembra un po da miserabili disperati mettere 3 attaccanti contro una squadra di poveracci che meritano di..."

(SONDAGGIO) Ripartire da Agostini o cambiare ancora?

Ultimo commento: "Agostini ha preso una squadra praticamente condannata alla retrocessione. Ci voleva coraggio. Occorre un drastico cambiamento a partire dal presidente..."
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da News