Resta in contatto

News

Posticipo. Colpaccio Genoa in casa della Lazio: 2-1

Il Genoa passa clamorosamente in casa della Lazio (che resta terza ma non allunga sull’Inter) imponendosi 2-1, nell’ultimo posticipo della quarta giornata di ritorno della massima serie (la ventitreesima in totale), giocato stasera all’Olimpico di Roma per permettere ieri all’Italia di rugby di giocare il suo match d’esordio (perso 46-15) del VI Nazioni contro l’Inghilterra,

Ritmi bassi nella prima mezz’ora di gioco, con un uniche note una conclusione di Parolo che termina fuori al 19’ per i padroni di casa, mentre dall’altra parte spara alto il rientrante Hijlemark al 25’, non accorgendosi che Rigoni era ben piazzato per battere a rete. 40’: contropiede della squadra di Ballardini (molto solida in difesa) con Laxalt che trova pronto alla parata Perin, ma Lazio infuriata perché i rossoblù non si sono fermati con Murgia a terra. I tifosi se la prendono in particolare con l’ex Pandev, 159 presenze e 48 gol dal 2004 al 2010, reo di non aver fermato il gioco.

Nel secondo tempo al 10’ Pandev (secondo gol in campionato) gela l’Olimpico, portando il Genoa in vantaggio tra i fischi dei suoi ex tifosi. Azione del gol che nasce dal contropiede di Rigoni che serve Galabinov. Questi fa da sponda in area per il macedone che controlla e mette la sfera alle spalle di Berisha. La Lazio reagisce immediatamente e pareggia al 14’: taglio di Caceres in area per Parolo che non sbaglia e supera Perin, con un preciso tiro di esterno. Due gol in un quarto d’ora che evidenziano come la gara sia decollata rispetto ad una prima frazione al limite del noioso tra le due contendenti. Il Genoa tornerebbe avanti al 35’ con il gol di Laxalt, ma il VAR annulla per fallo di mano, dopo aver conquistato palla sull’errore di Caceres.

La gara si accende per la fiammata di immobile (40’) Perin intercetta in una situazione non certo facile. Maresca concede quattro minuti di recupero, nel secondo dei quali la schiacciata di testa di Laxalt regala tre punti insperati ai liguri, che agganciano il Cagliari a quota 24 punti, facendo un passo importante verso la salvezza. Per la Lazio è il secondo ko consecutivo dopo quello della precedente giornata, altro 2-1, in casa del Milan.

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest
1 Commento
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

(SONDAGGIO) Pereiro, fuoco di paglia o serve fiducia?

Ultimo commento: "Bravo, ma senza "garra"!"

(SONDAGGIO) Cagliari-Sassuolo, ultima spiaggia per Mazzarri?

Ultimo commento: "Non credo che Mazzarri abbia molte colpe, visto che ha trovato una squadra inadeguata e anche impreparata, gli innesti di dicembre hanno portato..."

(SONDAGGIO) Cambio in panchina, giusto esonerare ora Mazzarri?

Ultimo commento: "decisione tardiva ma indispensabile. con Mazzarri la B era sicura , forse adesso c è qualche stimolo in più. Purtroppo è l epilogo di una serie di..."

Mazzarri, i lettori di CalcioCasteddu vogliono finire la stagione con il tecnico

Ultimo commento: "In ogni caso,ce la siamo scappati lo scorso anno, per il rotto della cuffia. La Salernitana, grazie a Nicola, provvidenziale il cambio,Colantuono è..."

(SONDAGGIO) Keita, merita una chance dall’inizio a Udine?

Ultimo commento: "Sii,Keita e Pereiro...un po di panchina per Joao la papera"
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"Bonimba", uno dei più forti attaccanti rossoblu

Roberto Boninsegna

Altro da News