Resta in contatto

News

Diritti tv: gli spagnoli di Mediapro vogliono fare sul serio

Il gruppo spagnolo Mediapro, balzato  in pole position per accaparrarsi i diritti audiovisivi della Serie A del prossimo triennio, dopo che la Lega Calcio ha rispedito al mittente le offerte di Sky e Mediatset (ritenute troppo basse) sbarca in Italia. Dopo aver messo sul piatto una offerta da 950 milioni di euro l’anno per ottenere tutte le licenze dei campionati di calcio 2018-21, il gruppo spagnolo – secondo quanto ricostruito da Radiocor – ha creato una controllata italiana con sede a Milano, la Mediapro Italia srl. La società, che fa capo a Mediapro Internacional, risulta al momento inattiva e ha quale amministratore unico Inigo Cisneros, responsabile dell’ufficio legale interno del gruppo. Nell’oggetto sociale è indicata, tra le altre cose, l’acquisizione, gestione e sfruttamento di diritti audiovisivi, la produzione di programmi, la vendita di spazi pubblicitari.

Da venerdì scorso Mediapro ha ottenuto una esclusiva per negoziare con i club di Serie A l’acquisto dei diritti del calcio.  l’esito della trattativa è atteso per lunedì prossimo, quando l’assemblea della Lega Calcio tornerà a riunirsi, sotto la gestione commissariata e guidata dal presidente del CONI Giovanni Malagò.

Il progetto spagnolo, come confermato dall’advisor della Lega Infront, è abbinato alla creazione di un nuovo canale della Lega Calcio per trasmettere i match su tutte le piattaforme. A tal proposito Urbano Cairo presidente del Torino, ma anche editore della RCS, e de La7, ha detto: “In questo momento MediaPro ha fatto una offerta che al momento è la migliore, ma stanno trattando, c’è la negoziazione in atto, non so se ci sarà un terzo bando o meno, è tutto da vedere”. Cairo non ha infine escluso che, in caso di un terzo bando per i diritti di Serie A con i pacchetti di partite segmentati per prodotto La7, possa essere interessata: “Perchè no?” ha chiosato.

 

 

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

(SONDAGGIO) Ripartire da Agostini o cambiare ancora?

Ultimo commento: "Imparerà, col tempo. Per ora, una tantum, è stato un risparmio per G. e un modo illusorio di infondere sicurezza nella rosa, cosa non riuscita. Per..."

(SONDAGGIO) Pereiro, fuoco di paglia o serve fiducia?

Ultimo commento: "Bravo, ma senza "garra"!"

(SONDAGGIO) Cagliari-Sassuolo, ultima spiaggia per Mazzarri?

Ultimo commento: "Non credo che Mazzarri abbia molte colpe, visto che ha trovato una squadra inadeguata e anche impreparata, gli innesti di dicembre hanno portato..."

(SONDAGGIO) Cambio in panchina, giusto esonerare ora Mazzarri?

Ultimo commento: "decisione tardiva ma indispensabile. con Mazzarri la B era sicura , forse adesso c è qualche stimolo in più. Purtroppo è l epilogo di una serie di..."

Mazzarri, i lettori di CalcioCasteddu vogliono finire la stagione con il tecnico

Ultimo commento: "In ogni caso,ce la siamo scappati lo scorso anno, per il rotto della cuffia. La Salernitana, grazie a Nicola, provvidenziale il cambio,Colantuono è..."
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da News