Resta in contatto

News

Farias, titolare ritrovato

Tre anni e mezzo di Cagliari, tra gioie e dolori, come scrive oggi La Nuova Sardegna. Giocate fantastiche, “brasiliane”, spesso importanti. Alternate a errori clamorosi davanti alla porta. Un giocatore decisivo per i rossoblù, Diego Farias, ma troppo discontinuo. Ecco perché López ha finito per preferirgli Joao Pedro. Ed ecco perché, subito dopo, si sono rimbalzate le voci su un suo possibile addio, direzione Verona o Benevento.

Nessuna conferma dal sua procuratore, Mariano Grimaldi. Il suo contratto scadrà tra tre anni, nel 2021. E se è vero che nel calcio tutto può cambiare, perdere un giocatore talentuoso come Farias, specie in un reparto così povero sia di quantità che di qualità come quello offensivo, sembrerebbe strano e poco sensato, oltre che deleterio.

Dimostrazione ne sua la gara contro l’Atalanta. Non c’è Joao ed è lui, l’altro brasiliano, la prima riserva. Ottima gara e assist per il secondo gol di Padoin. Con tanto di conferma in vista per la gara contro la Juventus (JP è ancora squalificato, Sau non al top della condizione). Farias ora potrebbe essere quel titolare ritrovato di cui il Cagliari aveva bisogno in attacco. Poi, a giugno, sarà tutto un altro discorso.

8 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
8 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

I Miti rossoblu

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

Altro da News