Resta in contatto

Approfondimenti

Nuovo ruolo per Joao Pedro?

Sono bastati quattordici minuti. Quelli intercorsi tra l’ingresso in campo di Joao Pedro (al posto di Sau) e quello di Farias, rispettivamente al 64’ e al 78’ della partita contro il Verona. Eppure quel quarto d’ora è bastato per insinuare nella testa di molti un pensiero: e se Joao Pedro fosse una seconda punta?

Poco tempo fa sarebbe stata una bestemmia. Ora sembra una possibilità. Un’occasione per il brasiliano, che specie da quando mister López si è seduto in panchina, ha faticato a mettere minuti sulle gambe. Nel 3-5-2 su cui l’allenatore uruguaiano ha improntato il Cagliari Joao Pedro, almeno come trequartista, c’entra poco o nulla.

Ecco allora la variante 3-4-1-2, su cui ha virato il Cagliari con l’ingresso di Farias contro il Verona. Eppure se il centrocampo a cinque, in cui il massiccio lavoro degli esterni trova copertura nelle due mezzali, dovesse continuare a trovare conferme, ecco che per JP10 la possibilità di convertirsi in seconda punta potrebbe non essere così remota. López lo sa. E lo sta già testando.

D’altronde di simili trasformazioni se ne sono viste a migliaia, spesso con ottimi risultati: Papu Gomez nell’Atalanta attuale e Cerci nel Torino di Ventura erano stati avanzati da ala a seconda punta al fianco di un centravanti, proprio come Pavoletti nel Cagliari di oggi. Certo Joao Pedro è un trequartista, ma la logica è simile: chi ha l’istinto del gol dovrebbe stare più vicino alla porta. Specie chi, con tre reti in 829 minuti giocati, rimane ancora il capocannoniere stagionale dei rossoblù in campionato.

9 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
9 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da Approfondimenti