Resta in contatto

Approfondimenti

Lapadula sempre in goal a Cagliari…anche nella sua porta

Gianluca Lapadula ed il Cagliari.

Un connubio che ha portato gioia, ma anche dolore, al piccolo e promettente attaccante del Genoa.

Lo scorso anno, infatti, fu autore del momentaneo pareggio del Milan in occasione dell’ultima giornata di campionato. Un calcio di rigore, il secondo a favore dei rossoneri dopo quello fallito da Bacca, concesso dall’arbitro Abisso per un intervento del portiere Crosta sullo stesso attaccante colombiano.

Ma c’è pure un’autorete: è il 20 febbraio del 2016 e al Sant’Elia si affrontano le due formazioni del momento. Lapadula è l’uomo di punta del fortissimo Pescara di Massimo Oddo.

Gli abruzzesi mettono sin da subito alle corde i rossoblù andando in vantaggio dopo 40 secondi di gioco grazie a Torreira, e sfiorando il raddoppio in almeno 3 circostanze.

Il Cagliari riesce a reggere l’urto e a trovare il pari nel secondo tempo grazie a Farias. Qualche minuto più tardi succede quello che mai ti aspetteresti di vedere: su azione di angolo, Giannetti stacca di testa per mettere al centro il pallone. Goffamente interviene Lapadula che insacca nella sua porta il goal che consente agli isolani di incamerare tre punti fondamentali nel match più atteso della giornata.

Emblematica l’espressione facciale di chi è conscio di aver ferito la propria squadra con l’arma preferita: il goal.

Domenica il giovane attaccante scenderà in campo al Sardegna Arena dopo un fastidioso infortunio e di sicuro si ricorderà di questi due aneddoti che hanno caratterizzato le sue precedenti apparizioni in Sardegna

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

I Miti rossoblu

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

Altro da Approfondimenti