Resta in contatto

Approfondimenti

L’importanza del centravanti

Dove vai se il centravanti non lo hai?”. In maniera del tutto rivisitata abbiamo citato un vecchio motivo musicale per mettere in risalto l’importanza di avere un centravanti di ruolo all’interno del proprio undici titolare.

L’addio di Marco Borriello e la conseguente mancanza di tempo utile per cercare un elemento altrettanto prolifico avevano gettato nello sconforto piazza ed inizialmente la società stessa.

Era necessario rimboccarsi le maniche per trovare un centravanti che potesse garantire almeno la doppia cifra e portare il peso di un attacco che, se si esclude per certi versi Melchiorri, non poteva contare solo sui goal di Sau, Farias, Giannetti e Joao Pedro.

Un plauso alla società va indubbiamente fatto per la perseveranza mostrata, nonché nel pesante investimento, fatto per l’ingaggio di Leonardo Pavoletti, che si spera possa tornare lo spietato uomo d’area dei tempi del Genoa e che possa consentire alla squadra di alzare il baricentro grazie alla sua capacità fisica di mantenere la palla.

La palla ora passa a Massimo Rastelli per le opportune ed eventuali modifiche tattiche atte a favorirne il massimo rendimento.

6 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
6 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

I Miti rossoblu

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

Altro da Approfondimenti