Resta in contatto

Approfondimenti

Melchiorri, dove sei?

Melchiorri

L’ultimo anno – abbondante – si è trasformato per Federico Melchiorri in un percorso fatto di scarsissima luce. Quel ginocchio destro che due volte lo ha strappato al campo e trascinato sotto i ferri del chirurgo, gli ha tolto la gioia del campo. Contestualmente privando i tifosi del Cagliari di un attaccante generoso ed efficace, capace di spaccare le difese nelle giornate di grazia. Sembrava che questo precampionato potesse rappresentare per lui l’anticamera dell’agognato ritorno. Invece…

La parola “arrendersi” non rientra nel suo vocabolario: d’altronde Federico ha superato un cavernoma che lo ha catapultato agli inferi dopo l’esordio in Serie A. La lunga rincorsa a suon di gol, sempre più su fino alla chance di Cagliari. L’ottima intesa con Sau e compagni, il ruolo da protagonista conquistato con caparbietà e gol sul cammino della promozione. Poi… quel maledetto 1° aprile 2016 e la rottura del crociato anteriore ad Asseminello. No. Non era uno scherzo: proprio un pesce d’aprile di pessimo gusto. E l’inizio del calvario. Nonostante l’interesse di alcuni club (Spal su tutti) il Cagliari punta forte sull’attaccante di Treia. Però sono lecite le preoccupazioni su questo recupero che tarda a concludersi. Melchiorri non si sta allenando con i compagni, ciò vuol dire che salterà i primi impegni ufficiali della stagione. Dea Bendata, dai una mano a questo ragazzo: se verrà finalmente lasciato in pace dai guai fisici, potrà dire la sua sul massimo palcoscenico italiano. Magari completamente, dando seguito agli sprazzi positivi – appena dieci gare e tre reti – della scorsa stagione.

10 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
10 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

SONDAGGIO – Cagliari in B: Giulini deve restare o sarebbe meglio un’altra proprietà?

Ultimo commento: "Giulini non sarebbe in grado di fare l'amministratore di un condominio senza appartamenti figuriamoci gestire una squadra di calcio in serie A.Persona..."

Salvezza o meno i lettori di CalcioCasteddu vogliono una nuova guida tecnica

Ultimo commento: "Qui permettimi di rispondere; ma non ti sembra un po da miserabili disperati mettere 3 attaccanti contro una squadra di poveracci che meritano di..."

(SONDAGGIO) Ripartire da Agostini o cambiare ancora?

Ultimo commento: "Agostini ha preso una squadra praticamente condannata alla retrocessione. Ci voleva coraggio. Occorre un drastico cambiamento a partire dal presidente..."

(SONDAGGIO) Pereiro, fuoco di paglia o serve fiducia?

Ultimo commento: "È un giocatore che ogni tanto si sveglia del letargo e regala qualche prodezza, ma sono sicuro che un giocatore come Ragatzu avrebbe dato di più al..."

(SONDAGGIO) Cagliari-Sassuolo, ultima spiaggia per Mazzarri?

Ultimo commento: "Non credo che Mazzarri abbia molte colpe, visto che ha trovato una squadra inadeguata e anche impreparata, gli innesti di dicembre hanno portato..."
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da Approfondimenti