Resta in contatto

News

Borriello: “Non volevo andare via, non lo perdonai a Galliani”

Marco Borriello si è raccontato ai microfoni di Premium Sport nella trasmissione 9-Storie di bomber condotta da David Trezeguet. L’attaccante rossoblù ha parlato della sua carriera, dagli inizi nelle giovanili del Treviso fino ad oggi: “Nell’aprile ’98 venne a vedermi Franco Baresi, che era il responsabile del settore giovanile del Milan all’epoca e feci una partita stupenda da esterno sinistro” racconta Borriello. “L’allenatore della primavera del Treviso mi spostò centravanti e feci tanti gol” – prosegue – “mi sono sempre sentito attaccante”.

Poi una frecciata alla vecchia dirigenza del Milan: “Arrivò l’estate, il Milan poteva prendere Ibra e Robinho, ma doveva liberarsi di me e Huntelaar: non volevo andare via, non glielo perdonai a Galliani. Me l’hanno comunicato nel modo sbagliato, minacciandomi di escludermi dalla lista Champions, così con un po’ d’orgoglio mandai tutti al diavolo e andai a Roma firmando un contratto importante da cinque anni”.

Poi il bomber rossoblù parla dei tempi recenti: “Si fece avanti il Carpi, iniziai bene ma la squadra era debole, capirono che non ce l’avrebbero fatta a salvarsi e decisero di mettere fuori rosa tutti quelli che guadagnavano di più. Ho un ricordo dei dirigenti del Carpi davvero orribile, della gente no”. Infine Cagliari: “In estate lanciai un appello a Ibiza: ‘Chi vuole allenarsi con me?’. Arrivarono a centinaia. E arrivò anche la chiamata del Cagliari. Dopo due giorni feci quattro gol, ero allenato davvero“.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

(SONDAGGIO) Lapadula e Pavoletti, staffetta o devono giocare insieme?

Ultimo commento: "Pavoletti deve partire dalla panchina all’occasione entra, lapadula sempre in campo dall’inizio, deiola non è mai stato un buon giocatore riesce..."

Poca affidabilità dietro, per i lettori di CalcioCasteddu servono rinforzi

Ultimo commento: "MANDIAMOCI TUTTO IL BATTAGLIONE S,MARCO...O I GRANATIERI DI SARDEGNA ARMATI DI TUTTO PUNTO...COSI LE PARTITE LE VINCIAMO...(QUALCUNA)"

(SONDAGGIO) Quale modulo per il nuovo Cagliari?

Ultimo commento: "Allenatore non all'altezza ... come capita sempre del resto nelle scelte di Giulini"

Il modulo del nuovo Cagliari, i lettori di CalcioCasteddu promuovono il 4-3-3

Ultimo commento: "Giulini drogato, Capozucca il suo pusher"

Difesa ballerina, serve tempo a Liverani o è necessario andare sul mercato?

Ultimo commento: "Tu ti sei già abituato al mestolo di Giulio, continua a lucidarglielo per bene, mi raccomando."
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da News