cropped-cropped-CC-11.png
Sito appartenente al Network
Cerca
Close this search box.

Serie A, il punto. Cagliari ancora invischiato nella zona retrocessione: ma ora con prospettive positive

Occorre però ulteriormente accelerare con la Salernitana sabato e con l’Hellas Verona il primo aprile

Il Cagliari ha vinto 1-0 a Empoli, ma come detto da Ranieri dopo la gara, è ancora terzultimo. Giusto, ma c’è una netta differenza nell’esserlo con tre punti in meno, avesse perso lo scontro diretto. Che la salvezza sia tutta da conquistare, è fin toppo scontato dirlo e scriverlo, ma a 23 punti in compagnia dell’Hellas Verona e a -2 dalla coppia formata da Frosinone e Lecce, ora la prospettiva su cui ragionare è diversa. Sette squadre racchiuse in cinque punti: ovvero dai 25 del Lecce ai 20 del Sassuolo, che dovrà giocare il finale di campionato senza Berardi, come vi abbiamo riportato nel pezzo sul suo grave infortunio. Non vogliamo mancare ovviamente di rispetto alla Salernitana Ma obiettivamente la prossima avversaria dei rossoblù (sabato alle 15) ha un distacco di 9 punti sembra di fatto incolmabile anche se la matematica ovviamente e li a non confermare con ancora undici partite da giocare, non è tagliata fuori la squadra che da ieri ha messo fuori rosa Dia per problemi con tecnico e società.

Come hanno fatto notare giustamente alcune testate, per il Cagliari a Empoli tante prime volte, a cominciare dalla prima vittoria in trasferta e dal ritorno al successo, che mancava da una mese e mezzo, di fatto dal 2-1 contro il Bologna quarto della classe. Non solo: prima volta anche di Jankto in gol con i rossoblù: scommessa vinta da Ranieri che (dopo averlo bacchettato per mesi) da tre partite di fila ha deciso di puntare su di lui. A Empoli c’è stata anche la prima presenza in Serie A per Kingston Mutandwa, punta centrale zambiana, utilizzata solo da Pisacane in Primavera, che ha fatto il suo ingresso in campo al 42’ della ripresa.

Una presenza che sembra destinata a ripetersi sia per la validità del ragazzo, che per gli infortuni di Pavoletti e Petagna, ma anche per lo stop di Luvumbo al Castellani che ieri si è fermato si spera in tempo per evitare guai peggiori. Ad oggi (ma siamo solo a martedì) l’angolano è a rischio per la gara con la Salernitana, ma non è detta l’ultima parola. Il sostituto potrebbe essere Oristanio, a sorpresa lasciato in panchina per tutta la gara contro l’Empoli. C’è una motivazione: l’under 20 non è entrato perché reduce da giorni di lavoro intenso per il recupero dall’infortunio che lo ha tenuto fuori per due mesi. L’ingresso avrebbe potuto compromettere tutto. Ora però è il candidato numero uno per la sostituzione di Luvumbo. Ranieri intanto sembra avere idee chiare sugli uomini chiave per il rush finale, atto a conseguire la salvezza. Il modulo, a parte qualche modifica in corso d’opera come domenica, è ormai il 4-2-3-1. Una piccola nota: con l’Empoli avantieri zero gol subiti, come non accadeva dallo 0-0 dell’andata all’andata alla Unipol Domus.

IL CAMPIONATO. Della zona calda vi abbiamo già parlato e molto diranno gli scontri diretti da qui alla trentottesima giornata. Il resto del torneo appassiona, con probabile esclusione il discorso Scudetto, visto che l’Inter capolista (ieri 2-1 al Genoa nel posticipo) vanta un notevole vantaggio sulle inseguitici in lotta per i posti in Champions che vedono coinvolte Juventus (ko 2-1 a Napoli) scesa a -15, Milan 1-0 in casa della Lazio e Bologna corsaro 2-1 a Bergamo sull’Atalanta, la Roma che con De Rossi è in risalita come dimostra il 4-1 a Monza, le già citate Atalanta e Napoli. La matematica tiene in corsa anche Fiorentina e Lazio, ma obiettivamente con poche chance, che sono maggiori per Europa e Conference League. Torino, Genoa e Monza vivono sena particolari ansie il finale di stagione in avvicinamento.

IL PROSSIMO TURNO. Archiviati i recuperi tutte le 20 squadre hanno ora giocato tutte le loro ventisette giornate. La ventottesima si apre con l’anticipo delle 20.45 Napoli-Torino (co-esclusiva Sky/Dazn). Sabato si riparte con quattro gare (tre su Dazn): Cagliari-Salernitana e Sassuolo-Frosinone alle 15, Bologna-Inter alle 18 e Genoa-Monza anche su Sky alle 20.45 come domenica Lecce-Hellas Verona. Alle 15 Milan-Empoli, alle 18 Juventus-Atalanta e alle 20.45 Fiorentina-Roma. Infine, lunedì alle 20.45 solo su dazn Lazio-Udinese.

 

Subscribe
Notificami
guest

25 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Un gruppo davvero compatto al di là delle dichiarazioni che merita una salvezza a coronamento...
Ora tocca a voi valutare la prova dei rossoblù a San Siro...
Due volte sotto nel punteggio i rossoblù non si sono scomposti e hanno giocato la...

Dal Network

Un altro indizio con Adriano Galliani protagonista, il futuro del Club si sta delineando sempre...
Il difensore si è accasciato a terra, dopo aver sentito un dolore al petto: l'ivoriano...
Al Mapei Stadium di Reggio Emilia parte fortissimo l’undici di casa, alla rimonta rossonera al...

Altre notizie

Calcio Casteddu