cropped-cropped-CC-11.png
Sito appartenente al Network
Cerca
Close this search box.

Giulini, con Ranieri ha riconquistato il pubblico. Ora un mercato all’altezza per non cadere più

Applausi ieri da tutta l’Unipol Domus per il numero uno del club che apre un nuovo capitolo della sua gestione

RIECCOLO. È finita. La guerra fredda tra il presidente Tommaso Giulini e la piazza cagliaritana può dirsi terminata con gli applausi raccolti ieri dal patron all’Unipol Domus. L’uscita di scena dopo la premiazione per il successo nei playoff parla chiaro. I gesti eloquenti all’indirizzo dei tifosi mentre rientrava nel tunnel degli spogliatoi volevano dire “è vostra”, mentre i sostenitori sugli spalti hanno ricambiato con un battito di mani che forse per il presidente vale più della coppa sollevata ieri.

Una scena impensabile a dicembre scorso, quando durante la partita contro il Perugia si toccò l’apice delle ostilità tra Giulini e la piazza. La Domus sentenziò Liverani e fischiò la squadra nonostante i tre punti conquistati. E allora un coro ormai noto iniziò a levarsi all’indirizzo del presidente, l’ultima trovata creativa di un pubblico che non aveva finito gli insulti dalla stagione precedente. Ma a ripensare col senno del poi a quelle scene, forse ne è valsa la pena, forse c’era un disegno ancora più grande che né noi né il capo della Fluorsid potevamo immaginare.

Claudio Ranieri è stato l’olio di gomito che serviva a cancellare idealmente tutte le scritte “vattene” dalla città. Il mister ha compiuto un miracolo sportivo, sì, ma soprattutto sociale, perché ha riportato pace ed entusiasmo in un ambiente devastato e logoro. L’intuizione del presidente è stata premiata. Andare all-in sul tecnico romano è stata la mossa più vincente della sua gestione e apre adesso un nuovo capitolo in casa Cagliari.

C’era un Giulini prima di Ranieri e c’è un Giulini dopo Ranieri. Un presidente che ora ha il compito di costruire una squadra all’altezza della Serie A, con calciatori funzionali e motivati a sposare la causa, senza figurine e lontani da arrivisti procuratori. Non si può più sbagliare perché la ferita chiusa dall’allenatore può riaprirsi se non si agisce con cura. Intanto la seconda vita calcistica del presidente Giulini inizia oggi, di nuovo con i cagliaritani al suo fianco.

Subscribe
Notificami
guest

69 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Cagliari e Atalanta di fronte al CRAI Sport Center per il 29° turno di Primavera...
Nella conferenza stampa prima di Inter-Cagliari, Claudio Ranieri si è soffermato sulle condizioni di tre...

Dal Network

Lo scontro diretto termina a favore dei pugliesi. In apertura di gara annullato a Cerri...
Dopo l’intervista nel post partita dei biancocelesti vittoriosi 4-1 alla cenerentola Salernitana del giocatore, interviene...
La società giallorossa ha messo in vendita i biglietti dei posti “a ridotta visibilità” di...

Altre notizie

Calcio Casteddu