Resta in contatto

Approfondimenti

In un altro momento la Coppa Italia sarebbe stata importante per il Cagliari, ma ora conta il campionato

Nonostante l’uscita di scena agli ottavi col Sassuolo, impostosi 1-0, Mazzarri ha tratto indicazioni da chi ha giocato

I quarti di finale di Coppa Italia non vedranno il Cagliari in campo ad affrontare la Juventus. I rossoblù, con ben 14 assenti (tra chi ha rimediato il Covid e gli infortunati) ha dato comunque filo da torcere ad un Sassuolo quasi in formazione tipo, impostosi 1-0. Mazzarri, giustamente si è detto soddisfatto a fine gara per l’atteggiamento avuto da chi è stato schierato.

IL CAMPIONATO È VITALE.  Le occasioni per portare i neroverdi ai supplementari, con tanto di due gol annullati (uno davvero per centimetri) ci sono state. Ma, come già affermato dal tecnico domenica dopo la gara con la Roma, la delicata classifica in campionato impone giustamente la scelta. Marin e compagni sono terzultimi, ma hanno la chance di rientrare almeno sul Venezia (e magari sulla Sampdoria del neo tecnico Giampaolo, oltre che su Udinese e Spezia) tenendo a distanza Genoa e Salernitana. Domenica alle 12.30 alla Unipol Domus arriva la Fiorentina.

Che lunedì sera ha devastato il Genoa (ancora alle prese con la scelta del nuovo allenatore) battendolo 6-0. Ma il diverso atteggiamento del Cagliari negli ultimi tempi, autorizza ad un futuro votato verso la salvezza. Che, come tutti ci auguriamo, se ottenuta sarà al termine di un’altra stagione a dir poco problematica, di cui farne davvero tesoro una volta per tutte. Il cammino è ancora lungo e gli ostacoli non mancheranno. Ma Almeno in questo girone di ritorno, il Casteddu sta dimostrando di esserci. Non è certo poco dopo un girone d’andata a dir poco deludente.

6 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
6 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Salvezza o meno i lettori di CalcioCasteddu vogliono una nuova guida tecnica

Ultimo commento: "Qui permettimi di rispondere; ma non ti sembra un po da miserabili disperati mettere 3 attaccanti contro una squadra di poveracci che meritano di..."

(SONDAGGIO) Ripartire da Agostini o cambiare ancora?

Ultimo commento: "Agostini ha preso una squadra praticamente condannata alla retrocessione. Ci voleva coraggio. Occorre un drastico cambiamento a partire dal presidente..."

(SONDAGGIO) Pereiro, fuoco di paglia o serve fiducia?

Ultimo commento: "È un giocatore che ogni tanto si sveglia del letargo e regala qualche prodezza, ma sono sicuro che un giocatore come Ragatzu avrebbe dato di più al..."

(SONDAGGIO) Cagliari-Sassuolo, ultima spiaggia per Mazzarri?

Ultimo commento: "Non credo che Mazzarri abbia molte colpe, visto che ha trovato una squadra inadeguata e anche impreparata, gli innesti di dicembre hanno portato..."
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da Approfondimenti