Resta in contatto

Rubriche

Serie A, il punto: per il Cagliari un pareggio col Sassuolo per puntare alla risalita. Che sfida in vetta

L’aver interrotto al Mapei Stadium l’emorragia fatta di quattro ko di fila, è stato senza dubbio un bel segnale da parte dei ragazzi di Mazzarri

Appare fin troppo evidente che, il pareggio di domenica a Reggio Emilia col Sassuolo, è solo un punto di ripartenza di una strada verso la salvezza lunghissima. Comunque, l’aver  interrotto la serie negativa di quattro sconfitte consecutive, con una prestazione convincente, non è poco. Certo la classifica è vista ancora dal fondo. Ma la squadra di Mazzarri, non solo non è più sola (perché ha agganciato la Salernitana, che venerdì giocherà alla Unipol Domus) e cosa altrettanto di rilievo, ha guadagnato un punto Genoa e Spezia. Ma le cose negative da cambiare non sono poche. La graduatoria in primis ovviamente, ma anche la difesa che è la peggiore del campionato. Va decisamente meglio il fronte attacco, meglio dei prossimi avversari e del Venezia e in compagnia di Spezia e Udinese.

MIGLIORAMENTI. Pur tra mille difficoltà, con Mazzarri si vede ora una squadra che se la gioca fino alla fine, facendolo con prestazioni incoraggianti. Inoltre si vede un gruppo che non molla, anche quando va sotto due volte come accaduto ieri. Si stanno vedendo le qualità di João Pedro (a quota otto gol) e Keita Baldè. Ora testa alla Salernitana, sperando di recuperare, Godin, Dalbert e capire se Strootman avrà o meno una chance.

IL COMMENTO SULLA TREDICESIMA GIORNATA. Iniziamo dalla parte bassa. Il Cagliari, raggiunta la Salernitana a 7 punti, si trova a -2 dal Genoa sconfitto in casa dalla Roma. Iniziato dunque con una sconfitta il nuovo corso Shevchenko. Sta leggermente meglio, ma non troppo con 11 punti, lo Spezia di Thiago Motta, a -1 dalla Sampdoria di D’Aversa che (grazie al successo a Salerno) ha di fatto salvato la panchina. Che, nonostante la sconfitta di ieri sera in casa del Torino, si tiene stretta anche Gotti. La sua Udinese è infatti uscita a testa altissima dal confronto. Colpo Venezia a Bologna. Cresce il team lagunare affidato a Zanetti.

Nel plotone, a ridosso del centro classifica, c’è anche il Sassuolo di Dionisi assieme all’Empoli e al Torino. Se il Bologna ha fatto un passo falso, non altrettanto il Verona. Con Tudor si va a passo di qualificazione in Champions e ridosso delle prime otto. I veneti sono a -2 dalla Juventus, corsara sul campo della Lazio (che resta ferma 1 21) e dalla Fiorentina, capace di battere il Milan alla prima sconfitta in campionato. Vertice che i rossoneri mantengono col il Napoli con 32 punti, 4 in più dell’Inter, mentre l’Atalanta con 25 e la Roma con 22 al momento sono attardate dalla testa. Ma ci sono ancora tante gare da disputare da qui a fine maggio.

IL PROSSIMO TURNO. Oltre a CagliariSalernitana, venerdì, alle 20.45, la quattordicesima giornata prevede per sabato gli anticipi EmpoliFiorentina e SampdoriaHellas Verona alle 15, la partitissima Juventus-Atalanta alle 18 e VeneziaInter alle 20.45. Domenica si riparte alle 12.30 con UdineseGenoa, mentre alle 15 sono in programma MilanSassuolo e SpeziaBologna. Alle 18 si disputerà RomaTorino, infine alle 20.45 altra sfida tanto attesa, ovvero NapoliLazio.

3 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
3 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

(SONDAGGIO) Lapadula e Pavoletti, staffetta o devono giocare insieme?

Ultimo commento: "Pavoletti lasciatelo in panchina e adesso mettiamo Mancosu"

Poca affidabilità dietro, per i lettori di CalcioCasteddu servono rinforzi

Ultimo commento: "MANDIAMOCI TUTTO IL BATTAGLIONE S,MARCO...O I GRANATIERI DI SARDEGNA ARMATI DI TUTTO PUNTO...COSI LE PARTITE LE VINCIAMO...(QUALCUNA)"

(SONDAGGIO) Quale modulo per il nuovo Cagliari?

Ultimo commento: "Allenatore non all'altezza ... come capita sempre del resto nelle scelte di Giulini"

Il modulo del nuovo Cagliari, i lettori di CalcioCasteddu promuovono il 4-3-3

Ultimo commento: "Giulini drogato, Capozucca il suo pusher"

Difesa ballerina, serve tempo a Liverani o è necessario andare sul mercato?

Ultimo commento: "Tu ti sei già abituato al mestolo di Giulio, continua a lucidarglielo per bene, mi raccomando."
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da Rubriche