Resta in contatto

News

Serie A, poker Simeone! L’Hellas Verona supera 4-1 una brutta Lazio

Pomeriggio da incorniciare per l’attaccante argentino arrivato in estate dal Cagliari. Per i biancoclesti una pessima prestazione al Bentegodi

In contemporanea con Fiorentina-Cagliari, terminata 3-0, al Bentegodi si sono affrontate Hellas Verona-Lazio. La nostra sintesi:

BUM BUM BUM CHOLITO. Il match si accende dopo 12’ con la chance sui piedi di Ilic, servito da Lazovic, palla che termina alta.  Otto minuti più tardi in contropiede Faraoni imbecca Ilic, il quale di testa sfiora la marcatura d’un soffio. Al 24’ fallisce l’appuntamento con l’1-0 anche Barak. Infatti il suo piatto al volo, non supera Reina per un non nulla. Il portiere si oppone sull’ex Udinese anche al 27’, ma deve arrendersi alla palla calciata da Simeone, che lo supera grazie ad un tiro preciso. I biancocelesti accusano la marcatura e, 36’ vanno ancora sotto con la doppietta di Simeone, bravo nel trafiggere Reina dopo un controllo e destro secco di controbalzo che va a morire sotto il sette.

La Lazio accorcia le distanze al 3’ del secondo tempo con Immobile, che lanciato da Milinkovic-Savic, usufruisce di una papera di Montipò. Ma il pomeriggio di Simeone non è finito. l’argentino segna la sua tripletta personale al 17’: altro assist di Caprari, controllo e palla in rete. I capitolini centrano la traversa al 27’ con Milinkovic-Savic e un minuto dopo si vedono negare la segnatura, per la grande parata di Montipò su Patric. Troppo poco per la qualità degli uomini di Sarri. Dall’altra parte, 34’ Reina salva su Lazovic il 4-1. Si finisce col Verona in controllo, il che fa capire che partita si sia giocata, con il quarto gol siglato (ancora da Simeone) al 48′ su imbeccata di Faraoni,

58 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
58 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Salvezza o meno i lettori di CalcioCasteddu vogliono una nuova guida tecnica

Ultimo commento: "Si vergogni sindaco e amministrazione di cagliari che fanno giocare la squadra ds 17 anni in uno stadio prefabbricato"

(SONDAGGIO) Ripartire da Agostini o cambiare ancora?

Ultimo commento: "Agostini ha preso una squadra praticamente condannata alla retrocessione. Ci voleva coraggio. Occorre un drastico cambiamento a partire dal presidente..."

(SONDAGGIO) Pereiro, fuoco di paglia o serve fiducia?

Ultimo commento: "È un giocatore che ogni tanto si sveglia del letargo e regala qualche prodezza, ma sono sicuro che un giocatore come Ragatzu avrebbe dato di più al..."

(SONDAGGIO) Cagliari-Sassuolo, ultima spiaggia per Mazzarri?

Ultimo commento: "Non credo che Mazzarri abbia molte colpe, visto che ha trovato una squadra inadeguata e anche impreparata, gli innesti di dicembre hanno portato..."

(SONDAGGIO) Cambio in panchina, giusto esonerare ora Mazzarri?

Ultimo commento: "decisione tardiva ma indispensabile. con Mazzarri la B era sicura , forse adesso c è qualche stimolo in più. Purtroppo è l epilogo di una serie di..."
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da News