Resta in contatto

Rubriche

Penna in trasferta – Misul (Fiorentina.it): “In questo momento il Cagliari non è l’avversario migliore da affrontare”

Il direttore della seguitissima testata che ogni giorno racconta le vicende dei viola in tempo reale, ci presenta la sfida in chiave avversaria

Fiorentina e Cagliari si troveranno opposte domenica alle 15 al Franchi. Entrambe cercheranno di trarre il massimo dal confronto, che ha sempre regalato gare con tante emozioni. Nello scorso campionato, senza tifosi, la compagine allora allenata da Prandelli si impose per 1-0 con Dragowski protagonista (rigore parato al 37° a João Pedro), mentre a segnare la rete decisiva ci pensò al 27° del secondo tempo Vlahovic. A presentarci il match, sponda toscana, è il direttore di Fiorentina.it Niccolò Misul.

La Fiorentina arriva alla sfida di domani pomeriggio con due sconfitte di fila. In che momento si trova?
Certamente gli ultimi risultati hanno ridimensionato i viola, dopo un avvio positivo nonostante i ko subiti contro le big a inizio campionato. Squadra in confusione, con il caso Vlahovic che certamente non può non pesare. Inoltre, da parte dei tifosi è tornato lo scetticismo. In poco tempo si è infatti assistito ad un cambio rotta, ma all’indietro. Italiano deve ancora trovare un equilibrio. L’aver messo in campo inizialmente 8 formazioni diverse in altrettante giornate, non sembra essere il massimo. La paura a Firenze è quella di vivere una stagione in stato di limbo.

In casa rossoblù, pur tra tante difficoltà, sembra che Mazzarri stia iniziando a plasmare la squadra.
Forse in questo momento il Cagliari non è l’avversario migliore da affrontare, anche se ovviamente questo lo dirà il campo domani. Certamente il lavoro di Mazzarri sta portando ad una crescita importante e la squadra sta già traendo giovamento dalle sue idee con il lavoro in allenamento, che poi si traduce nelle partite.

A tuo avviso ci saranno più complicazioni per la Fiorentina o per il Cagliari?
Sul versante viola certamente, in un momento come quello che si sta vivendo, il fattore stadio con la presenza del 75% del pubblico può aiutare: e non poco. Inoltre al Franchi domani torneranno anche gli ultras in Curva Fiesole. Bisogna però capire se ci saranno ripercussioni o meno sul caso Vlahovic. Più che l’avversario da affrontare, che sia il Cagliari o un’altra squadra, la Fiorentina deve ritrovarsi e assimilare l’idea di gioco di Italiano.

Dove può vincere il confronto una delle due compagini: centrocampo o attacco?
Il Cagliari deve puntare molto sul suo attacco: una garanzia composta da João Pedro e Keita Baldé, che possono fare molto male alla difesa viola, che presenta alcuni giocatori non ancora ben rodati. La Fiorentina può affidarsi ad una giocata di un singolo per portare la sfida dalla sua parte.  

In passato, con la direzione di Calcio Casteddu, hai seguito molto da vicino i sardi. Che idea hai sulla partenza a handicap della squadra nelle ultime stagioni?
L’idea che mi sono fatto è quella di un bel progetto sul nascere, costruito anche bene ma dove è mancato il colpo definitivo sul mercato. Rattoppare gli errori nella sessione di gennaio non sempre può andar bene. A mio avviso la telenovela Nández ha pesato. Gli investimenti ci sono stati. Ma il salto di qualità, per il potenziale della rosa, fatica ad arrivare. Magari adesso con Mazzarri potrebbero cambiare le cose in meglio.

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest
1 Commento
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

(SONDAGGIO) Pereiro, fuoco di paglia o serve fiducia?

Ultimo commento: "Bravo, ma senza "garra"!"

(SONDAGGIO) Cagliari-Sassuolo, ultima spiaggia per Mazzarri?

Ultimo commento: "Non credo che Mazzarri abbia molte colpe, visto che ha trovato una squadra inadeguata e anche impreparata, gli innesti di dicembre hanno portato..."

(SONDAGGIO) Cambio in panchina, giusto esonerare ora Mazzarri?

Ultimo commento: "decisione tardiva ma indispensabile. con Mazzarri la B era sicura , forse adesso c è qualche stimolo in più. Purtroppo è l epilogo di una serie di..."

Mazzarri, i lettori di CalcioCasteddu vogliono finire la stagione con il tecnico

Ultimo commento: "In ogni caso,ce la siamo scappati lo scorso anno, per il rotto della cuffia. La Salernitana, grazie a Nicola, provvidenziale il cambio,Colantuono è..."

(SONDAGGIO) Keita, merita una chance dall’inizio a Udine?

Ultimo commento: "Sii,Keita e Pereiro...un po di panchina per Joao la papera"
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"Bonimba", uno dei più forti attaccanti rossoblu

Roberto Boninsegna

Altro da Rubriche