Resta in contatto

News

Anticipo Serie A. Fiorentina, che qualità: meritato 2-1 sul campo del Genoa

Bella prova a Marassi per la squadra di Italiano in gol nella ripresa con Saponara e poi Bonaventura. Nel finale Criscito segna un rigore

Vittoria meritata della Fiorentina in casa del Genoa. Il 2-1 è figlio della qualità messa in campo dai viola, durante tutta la gara.

IL FACCIA A FACCIA. A Marassi (sotto la pioggia)  Ballardini conferma il 3-5-1-1, con Destro unica punta. Dall’altra parte Italiano, che fa giocare i suoi altissimi, oppone il 4-3-3 con tridente formato da Callejon, Vlahovic, Gonzalez. Che subisce fallo al 16’ da Criscito (subito ammonito) con punizione conseguente di Pulgar, il quale sul piazzato impegna Sirigu obbligato alla respinta coi pugni. Nove minuti dopo Odriozola e Pulgar non s’intendono, e allora l’ex Badelj serve Destro. Botta di prima intenzione, che trova la grandissima parata di Dragowski, in uscita a valanga. Dopo aver sbattuto in modo pesante su un palo, Castrovilli deve uscire e al suo posto (26’) entra Duncan. 33’: Gonzalez chiuso alla disperata e liguri che si salvano, in una delle poche occasioni da rete del primo tempo, come quella del 39’ capitata a Bonaventura da fuori, ma grandissimo riflesso di Sirigu. L’arbitro Marinelli manda le due squadre al riposo, dopo 5’ di recupero.

Si riparte senza la pioggia del primo tempo, con i viola che non mollano e vanno in vantaggio grazie all’eurogol di Saponara (entrato in campo al posto di Gonzalez) al 15’ con una sassata col destro che s’infila a mezza altezza. Behrami chiede un rigore al 22’, ma ha la peggio. Ammonizione e niente penalty dopo un controllo Var da parte di Chiffi. Tre minuti dopo miracolo di Sirigu sul siluro di Duncan e intervento di puro istinto.  Non solo segna Saponara, ma evita anche il pareggio, anticipando un cross morbido in mezzo di Pandev. Che rischio autogol per la Fiorentina. Che chiude i conti al 43′ quando Bonaventura stoppa, tira subito e raddoppia chiudendo il match portandosi (in attesa delle altre partite) per qualche ora in vetta alla classifica. A nulla serve il rigore concesso al Genoa al 51′ e siglato perfettamente da Criscito. Vince la Fiorentina 2-1.

2 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
2 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Larghissima maggioranza tra i lettori di CalcioCasteddu: Giulini dovrebbe passare la mano

Ultimo commento: "Probabile visto che è attaccato al colore dei soldi non certo ai colori rossoblu"

(SONDAGGIO) Capozucca confermato, pro o contro?

Ultimo commento: "Ne' Capozucca ne' Giulini. Dove sono finite le promesse e i buoni propositi del Presidente, ha promesso per il centenario la zona uefa invece siamo..."

Salvezza o meno i lettori di CalcioCasteddu vogliono una nuova guida tecnica

Ultimo commento: "Qui permettimi di rispondere; ma non ti sembra un po da miserabili disperati mettere 3 attaccanti contro una squadra di poveracci che meritano di..."

(SONDAGGIO) Ripartire da Agostini o cambiare ancora?

Ultimo commento: "Agostini ha preso una squadra praticamente condannata alla retrocessione. Ci voleva coraggio. Occorre un drastico cambiamento a partire dal presidente..."
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da News