Resta in contatto

Approfondimenti

Grazie di tutto, mister Semplici

Arrivato in Sardegna nel febbraio scorso per risolvere una situazione complicata, ha salvato la squadra compiendo un miracolo sportivo

No, nessuno se lo aspettava. Vuoi perché sono trascorse appena tre giornate di campionato, vuoi perché mister Semplici, a Cagliari, ha fatto qualcosa di incredibile. Ma il mondo del Calcio, si sa, è cinico e spietato. E al netto di una fiducia incassata domenica in diretta tv direttamente dal presidente Giulini, Semplici è stato comunque esonerato nella giornata di ieri.

SCURO IN VOLTO. Intendiamoci subito: nessun allenatore può digerire un esonero a cuor leggero. Figuriamoci chi, subentrato lo scorso febbraio per risolvere una situazione complicata, ha compiuto un autentico miracolo sportivo insieme a staff e calciatori. La faccia di mister Semplici, immortalata mentre lasciava in auto il centro sportivo di Assemini, dice tutto. Racconta amarezza, delusione, rabbia. Sentimenti propri di chi, occorre sottolinearlo con onestà intellettuale, a Cagliari ha dato tutto.

GRAZIE, MISTER! Ringraziamenti doverosi, non di facciata. Tutti si ricordano, il 22 febbraio 2021, la condizione psico-fisica dei calciatori del Cagliari. La cura Semplici, oltre che tecnica, è stata mentale. Il merito principale del tecnico toscano è stato quello di trasmettere fiducia e serenità ad una squadra smarrita dalla gestione Di Francesco. E allora grazie. Grazie per la vittoria di Udine (sofferta ma decisiva ai fini della salvezza). Grazie per le emozioni di Cagliari-Parma (da retrocessi a salvi in pochi minuti). Grazie per l’exploit di Benevento (che ha permesso praticamente di raggiungere l’obiettivo finale). Ci sono stati anche errori, vero. Senza andare lontano quelli commessi contro il Genoa. Ma pesando tutto possiamo sostenere che le cose belle sono nettamente superiori delle cose negative. Perché una salvezza come quella dello scorso anno non si potrà mai dimenticare e il condottiero di quella impresa, probabilmente, meritava ancora una chance.

 

63 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
63 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Difesa ballerina, serve tempo a Liverani o è necessario andare sul mercato?

Ultimo commento: "È da anni che la difesa è imbarazzante ma pare che nessuno della dirigenza se ne sia mai accorto"

(SONDAGGIO) Quale modulo per il nuovo Cagliari?

Ultimo commento: "Chi sceglie 'è' Liverani. Questo nostro è un gioco."

Fascia da capitano, Deiola non convince i lettori di CalcioCasteddu

Ultimo commento: "per me Deiola è prezioso non sarà un fuoriclasse ma dà l'anima per la squadra e tiri da lontano che sono belli da vedere"

Il modulo del nuovo Cagliari, i lettori di CalcioCasteddu promuovono il 4-3-3

Ultimo commento: "GIULINI DAI UNA SPERANZA ALLA SQUADRA ED AI TIFOSI, LASCIA LA PROPRIETA'"

(SONDAGGIO) Lapadula la spalla giusta per Pavoletti?

Ultimo commento: "Se avevi Caceres e Godin non saresti retrocesso."
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da Approfondimenti