Resta in contatto

News

Ceppitelli: “Ho gli stessi stimoli del primo giorno in rossoblù. La responsabilità mi fa piacere”

Dopo la conferenza stampa di fine mattinata il difensore del Cagliari, in rossoblù per l’ottava stagione di fila, ha parlato in serata a Videolina

Arrivato nell’estate dal 2014 dal Bari, Luca Ceppitelli non è più andato via dal Cagliari e daCagliari soprattutto per una pura scelta di vita. Nonostante dei momenti difficili attraversati, dalla retrocessione in B nel 2015 ad essere fuori dai piani di Eusebio Di Francesco, il capitano non ha mai mollato e (quando chiamato in causa) rispondendo sempre presente. Dopo la conferenza stampa di fine mattinata a Peio (LEGGI QUI) in serata è stato ospite della trasmissione di Videolina dal ritiro in Val di Sole. Le sue parole:

“Mai messa in discussione la volontà di restare. Un grande onore per l’ottava stagione di fila indossare la maglia del Cagliari. Ho gli stessi stimoli del primo giorno in rossoblù. Avere questa responsabilità non può far altro che piacermi. I ritiri sono sempre abbastanza faticosi. Stiamo lavorando tanto e, a mio avviso, molto bene. Il gruppo è fantastico e ci si allena col sorriso. Questo vuol dire tanto ovviamente. Basti pensare che, quando si finisce con l’allenamento, si sta sempre tutti insieme. Sicuramente il finale dello scorso campionato ha unito ancora di più  chi c’era. Vogliamo ripartire da li, ma sollevare l’asticella. Dobbiamo sfruttare il grande vantaggio di ripartire con un allenatore che conosciamo bene e proseguire assieme il suo progetto. Non riparti da zero, perchè ci sono delle basi. Ovviamente c’è tutto il tempo per poter avere quel qualcosa in più che lo scorso anno calcistico, è mancato. Mister Semplici, arrivando a campionato in corso con l’impellenza di dover forzatamente fare punti, non ha potuto magari proporre quelle situazioni. Ora invece c’è tutto il tempo”. 

L’IMPORTANZA DEL GRUPPO. “L’Italia lo ha dimostrato vincendo l’europeo. L’essere squadra dentro e fuori dal campo sia un valore aggiunto. Questa cosa la vogliamo fare nostra anche col Cagliari. Quando va tutto bene tutto è facile. Ma il vero gruppo, come abbiamo dimostrato nel finale della scorsa stagione, si deve vedere nelle difficoltà. Nessuno di noi vuole ripetere il campionato appena terminato. Non abbiamo fatto un errore da evidenziare in particolare. A volte ci sono annate che nascono male e poi si trascinano, senza trovare quadra o alchimia giusta. Siamo stati molto bravi nel compattarci e ripartire chiudendo bene. Ormai è andata, pensiamo al prossimo torneo che inizia tra un mese, con maggiore concretezza e bellezza. Ed è quello che stiamo cercando col mister. Personalmente non mi sono rivolto ad un mental-coach, ma ho lavorato sulla mia testa. La famiglia e la mia compagna, sono state fondamentali. Serve anche la nostra esperienza per Walukiewicz e Carboni che hanno ottime potenzialità”. 

11 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
11 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

(SONDAGGIO) Quale modulo per il nuovo Cagliari?

Ultimo commento: "Il tridente con luvumbu a destra lapadula al centro e desogus o contini a sinistra ..... contini è un ragazzo che ha corsa e molto generoso ci..."

Il modulo del nuovo Cagliari, i lettori di CalcioCasteddu promuovono il 4-3-3

Ultimo commento: "GIULINI DAI UNA SPERANZA ALLA SQUADRA ED AI TIFOSI, LASCIA LA PROPRIETA'"

Fascia da capitano, Deiola non convince i lettori di CalcioCasteddu

Ultimo commento: "I rigori li sbaglia chi li tira. Di sicuro non li tira un cacasotto che ha trascorso il suo tempo in campo nascosto dietro l'avversario, sbagliando un..."

(SONDAGGIO) Lapadula la spalla giusta per Pavoletti?

Ultimo commento: "Se avevi Caceres e Godin non saresti retrocesso."

I lettori di CalcioCasteddu a maggioranza: Joao Pedro deve restare

Ultimo commento: "IN TURCHIA RESTERÀ FERMO UN MESE PER STIRAMENTO, GRANDE FORTUNA DEL CAGLIARI PER LA SUA FUORIUSCITA."
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da News