Resta in contatto

News

Cagliari No Limits 2021: sport, turismo e inclusione

Volontariato, animo altruistico, mondo sportivo e Regione uniscono forze e intenti per una causa nobile. Si parte lunedì

L’Europa gioca a calcio e l’Italia, buon segno, indossa l’abito della festa. Con un’accelerata testarda, meditata e orgogliosa al tempo stesso, il Vecchio continente mostra le unghie e prova a mettere definitivamente ko la pandemia, l’emergenza sanitaria, sociale ed economica. Insomma, si riparte. Con le persone che si riavvicinano, riacquistano fiducia, cercano  coraggio e orgoglio per voltare pagina. L’inferno pare alle spalle. Ma sarebbe sciocco e irresponsabile abbassare la guardia. Anche per queste ragioni, Cagliari No Limits 2021 ha un peso specifico altissimo, sensibilizzante e proficuo per il futuro. La manifestazione fa tirare un bel sospiro di sollievo anche ai distratti o ai tanti che pensano sia facile e immediato spendersi per chi parte dietro. Poco o molto, non importa. Dunque, quel che pareva un sogno, pian piano si sta realizzando. Il capoluogo regionale ospita da domenica e fino a giovedì 24 giugno un evento che mette assieme ragazzi e ragazze colpite da disabilità cognitiva e relazionale.

Il messaggio che trapela dalla settima edizione di quello che somiglia con forza a “Questo piccolo grande amore”, va a bersaglio con appuntamenti sportivi ma non solo. Il sociale, e l’insieme della attività e dei volontari che dietro le quinte operano, coinvolgono e si spendono per chi soffre e ha bisogno di concrete occasioni di crescita, è al centro dei giochi. L’iniziativa va oltre l’importante arricchimento per l’insieme degli atleti coinvolti. È importante – ha detto durante la presentazione l’assessore regionale al Tursimo, Gianni Chessache anche il settore turistico incontri nelle azioni di governo la sua parte più nobile. Ovvero, quella relativa all’inclusione sociale”.

VOLONTARIATO, IMPEGNO E PALLONATE. La Regione, benvenuta nel club di quanti devono e fanno non solo a chiacchiere, mostra fertile attenzione per i settori svantaggiati. Ed è proprio dall’assessorato al Turismo che la manifestazione è stata presentata e promossa. Pochi fronzoli e un mare di concretezza anche grazie al supporto e alla visione quotidiana del team della Polisportiva Olimpia onlus coordinato da Carlo Mascia. Cagliari No Limits ospita centodieci atleti colpiti da disabilità intellettiva: dati alla mano, la più grande manifestazione internazionale del settore. “Non pensiamo a far emergere gli atleti migliori, ma a offrire a tutti i ragazzi dell’associazione continue opportunità di crescita, piccoli passi quotidiani verso l’autonomia e la capacità di autodecisione” ha detto Carlo Mascia.

SARDEGNA, TERRA DI ACCOGLIENZA E GRANDI EVENTI. “Inclusione sociale, sport e turismo sono un tris perfetto per rendere la nostra regione sempre più protagonista in Italia nei grandi eventi. Il Protocollo d’intesa firmato ieri dal ministro del Turismo, Massimo Garavaglia, e dalla sottosegretaria allo Sport, Valentina Vezzali, inquadra i grandi eventi sportivi quali veicoli per la ripresa turistica. Questa amministrazione regionale, fin dall’insediamento, ha lavorato in questa direzione. Rimarcare quanto siamo felici che il Governo abbia varato una misura che supporta le nostre iniziative, è banale. Noi abbiamo – ha rimarcato l’assessore Chessamolto da offrire in termini di servizi, cultura, tradizioni, enogastronomia, arte e territorio. Settori chiave che possono dare alla nostra isola arrivi di vacanzieri ed escursionisti per dodici mesi l’anno. In questo modo possiamo rispondere con un’offerta turistica destagionalizzata. Siamo l’isola dello sport e dei grandi eventi”.

VITTORIA DEL COLLETTIVO. Lunedì prossimo, con il torneo di calcio al centro sportivo Ossigeno di viale Cimitero a Cagliari, scatta il semaforo verde per la manifestazione. In serata è previsto il Galà di benvenuto al T Hotel. Mercoledì 23 chiusura dei tornei e premiazioni a seguire. Passaggi, tiri, stop e svirgolate: un universo di campioni che cerca di sollevare l’asticella con uno dei giochi più belli del mondo. Utile per ritrovare convinzione nei propri mezzi, voglia di combattere, la tempra per non arrendersi. Mai. La Regione coglie l’attimo per sottolineare il successo legato al bando del 25 settembre scorso con un budget di mezzo milione di euro al “Cartellone degli eventi di inclusione sociale”. Un bel colpo, tra civiltà e progresso. “Le dieci associazioni che hanno partecipato hanno avuto il contributo per un totale di 273.700 euro. Eppure, in passato alcune di esse non riuscivano a beneficiare delle risorse perché i requisiti erano troppo vasti. Adesso, con l’adozione di misure mirate, possono godere degli stessi diritti. Abbiamo intenzione di lanciare un secondo bando con emendamenti tesi a soddisfare esigenze ancora più specifiche, valutate con un dialogo costante con le associazioni” ha concluso Gianni Chessa.

L’assessore ha ringraziato le associazioni. E queste hanno accolto al volo intenzioni e pratiche che funzionano. E fanno crescere la società. La vicinanza è un’opportunità da non sprecare. E lo sport, in qualsiasi forma, si coniuga a meraviglia all’’integrazione e ai servizi sociali. Esperienze che aiutano a crescere, fanno lievitare l’altruismo e costruiscono argini sempre più solidi alla negazione, all’egoismo, alla tutela dei propri interessi. Cagliari No Limits 2021 esalta il volontariato e il territorio e non lascia nessuno a terra. Uno spot che fa vincere anche i meno impegnati

 

 

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest
1 Commento
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

(SONDAGGIO) Pavoletti, voglia di restare. Meglio lui di Lapadula e altri?

Ultimo commento: "Pavoletti se non succedono altri terremoti in casa Cagliari... Ci riporterà in serie a e segnerà 18-20 gol"

I lettori di CalcioCasteddu divisi: Liverani non è l’uomo giusto per il nuovo Cagliari

Ultimo commento: "E aperto anche il master per come gestire una società di calcio il caso di studio che verrà analizzato è il cagliari calcio affrettatevi i posti..."

Capozucca, i lettori di CalcioCasteddu si dividono. La maggioranza però cambierebbe ds

Ultimo commento: "Fidatevi di Capozucca..... è una che vede lontano!!!!"

SONDAGGIO – Cerri sulla via del ritorno a Cagliari: giusto dargli un’altra possibilità?

Ultimo commento: "diciamo che può tornare utile come riserva"

I lettori di CalcioCasteddu a maggioranza: Cerri merita un’altra chance

Ultimo commento: "Ci siamo dimenticati di Cerri, secondo me le darei un'altra chance, ricordiamo il bel gol di testa nel finale di partita, alcune cose buone le ha..."
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da News